Friday 28 June 2013 14:19:19

Giurisprudenza  Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza

Tutte le fasi della procedura di gara illustrate dal Consiglio di Stato

Consiglio di Stato

Il Direttore segnala la presente sentenza in quanto in modo semplice e chiaro il Consiglio di Stato procede a illustrare come si svolge nelle sue diverse le fasi la procedura di gara da aggiudicare secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa (artt. 83 e segg. del Codice dei contratti pubblici). Il procedimento di gara si svolge, normalmente, in tre fasi: in due fasi sono necessarie prevalenti competenze amministrative ed in una fase sono necessarie prevalenti competenze tecniche. 3.1.- Dopo aver ricevuto le offerte, nel termine indicato dal bando, l’amministrazione in una prima fase svolge diverse operazioni preliminari alla valutazione delle offerte: verifica la regolarità dell’invio dell’offerta e il rispetto delle disposizioni generali e di quelle speciali contenute nel bando (o nella lettera di invito) e nel disciplinare di gara (e l’osservanza delle regole sulla produzione dei documenti). La stazione appaltante provvede quindi, in seduta pubblica, all’apertura dei plichi delle diverse offerte che (di norma) contengono tre buste: la busta A (documentazione amministrativa), la busta B (documentazione tecnica) e la busta C (offerta economica). 3.2.- La stazione appaltante, disposta l’idonea conservazione delle buste (C) contenenti le offerte economiche, procede quindi all’apertura delle buste (A) contenenti la documentazione amministrativa per verificarne il contenuto e per consentire la successiva verifica dei requisiti generali previsti dalla normativa sugli appalti pubblici (artt. 38 e 39 del codice degli appalti) e dei requisiti speciali, dettati dagli atti di gara (artt. 41 e 42 del codice), nonché di tutte le altre condizioni dettate per la partecipazione alla gara. 4.- L’amministrazione procede poi, sempre in seduta pubblica (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, 28 luglio 2011, n. 13 e poi art. 12 del d.l. 7 maggio 2012, n. 52, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 luglio 2012, n. 94) all’apertura delle buste (B), contenenti la documentazione tecnica, per prendere atto del relativo contenuto e per verificare l’effettiva presenza dei documenti richiesti nel bando (o nella lettera di invito) e nel disciplinare di gara (schede tecniche, relazioni tecniche illustrative, certificazioni tecniche etc.). Anche tale documentazione è poi conservata in plico sigillato. 5.- Tali attività, preliminari alla valutazione delle offerte, sono eseguite dal seggio di gara o direttamente dal responsabile del procedimento unico (RUP), di norma il dirigente preposto alla competente struttura organizzativa della stazione appaltante (che si avvale anche dei funzionari del suo ufficio), che, ai sensi dell’art. 10, comma 2 del Codice, «svolge tutti i compiti relativi alle procedure di affidamento previste dal presente codice, ivi compresi gli affidamenti in economia, e alla vigilanza sulla corretta esecuzione dei contratti, che non siano specificamente attribuiti ad altri organi o soggetti» e, ai sensi del comma 3, lettera c) «cura il corretto e razionale svolgimento delle procedure». 6.- Dopo la preliminare fase di verifica dei contenuti dell’offerta, si passa alla seconda fase di valutazione delle offerte tecniche. A tale seconda fase provvede l’apposita Commissione tecnica che è nominata ai sensi dell’art. 84 del Codice dei contratti e dell’art. 283, comma 2 del Regolamento di cui al D.P.R. n. 207 del 2010. In una o più sedute riservate, la Commissione verifica quindi la conformità tecnica delle offerte e valuta le stesse, assegnando i relativi punteggi sulla base di quanto previsto dal disciplinare di gara (e delle altre regole che la stessa Commissione si è data). 7.- Completato l’esame dell’offerta tecnica, l’amministrazione procede, nuovamente in seduta pubblica, ad informare i partecipanti delle valutazioni compiute, a dare notizia di eventuali esclusioni e a dare lettura dei punteggi assegnati dalla Commissione sulle offerte tecniche dei concorrenti non esclusi. Quindi, verificata l’integrità del plico contenenti le buste con le offerte economiche (e l’integrità delle singole buste), l’amministrazione procede all’apertura delle stesse con la lettura delle singole offerte, con l’indicazione dei ribassi offerti e dei conseguenti prezzi netti e la determinazione (matematica) dei punteggi connessi ai prezzi. 8.- Il seggio di gara formula quindi la graduatoria finale sulla base della somma dei punteggi assegnati per l’offerta tecnica e per l’offerta economica e procede all’aggiudicazione provvisoria in favore dell’offerta che ha raggiunto il maggiore punteggio complessivo. 9.- Come si è esposto, nella prima fase della procedura, ai relativi atti (apertura dei plichi, verifica della documentazione amministrativa e presa d’atto della documentazione tecnica) provvede, in seduta pubblica, il seggio di gara. 9.1.- Le operazioni di valutazione e di graduazione nel merito delle offerte tecniche, come si è ricordato, vengono espletate, in uno o più sedute riservate, dalla commissione giudicatrice. 9.2.- Le operazioni della (terza) fase conclusiva dell’iter di gara (comunicazione dell’esito della valutazioni tecniche, lettura dei prezzi offerti, formulazione della graduatoria finale ed aggiudicazione provvisoria) sono infine espletate, in seduta pubblica, dal seggio di gara. 9.3.- In proposito ogni questione che era stata prima sollevata circa l’esatta individuazione dell’organo tenuto agli adempimenti di tale fase deve ritenersi risolta a seguito dell’approvazione del regolamento di esecuzione del Codice dei Contratti pubblici (D.P.R. n. 207 del 2010) che, all’art. 283, comma 3, ha previsto che «in seduta pubblica, il soggetto che presiede la gara dà lettura dei punteggi attribuiti alle offerte tecniche, procede all’apertura delle buste contenenti le offerte economiche, dà lettura dei ribassi espressi in lettere e delle riduzioni di ciascuna di esse e procede secondo quanto previsto dall’articolo 284» alla verifica di anomalia di cui all’art. 86 del codice, avvalendosi anche di apposita Commissione (o della stessa Commissione tecnica) e dichiarando l’aggiudicazione provvisoria in favore della migliore offerta risultata congrua. 9.4.- Per quanto riguarda, in particolare, il procedimento per la verifica dell’anomalia, l’art. 284 del D.P.R. n. 207 del 2010, nel dare attuazione all’art. 88 del Codice in relazione agli appalti di servizi, rinvia all’art. 121 del D.P.R. n. 207 che, al comma 10, per le gare da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, prevede espressamente che, qualora vi siano offerte da sottoporre alla verifica di congruità, ai sensi dell’art. 86, comma 2, del Codice «… qualora il punteggio relativo al prezzo e la somma dei punteggi relativi agli altri elementi di valutazione delle offerte siano entrambi pari o superiori ai limiti indicati dall'articolo 86, comma 2, del codice, il soggetto che presiede la gara chiude la seduta pubblica e ne dà comunicazione al responsabile del procedimento, che procede alla verifica delle giustificazioni presentate dai concorrenti ai sensi dell'articolo 87, comma 1, del codice avvalendosi degli uffici o organismi tecnici della stazione appaltante ovvero della commissione di gara, ove costituita». Da tali disposizioni si evince che è il responsabile del procedimento ad essere investito anche della funzione di svolgere la verifica dell’anomalia, potendosi avvalere, ove costituita, della apposita Commissione (o della stessa Commissione tecnica).

 

Testo del Provvedimento (Apri il link)

 

Ultime Notizie

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 02 December 2021 16:31:00

SANITA’: Quesito su possibilità di disporre il comando finalizzato all’aggiornamento tecnico scientifico per il personale del comparto Sanità

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 02 December 2021 16:29:54

COMPARTO FUNZIONI LOCALI 2016-2018: Quesito su riconoscimento dei compensi per lavoro straordinario a titolari di posizione organizzativa

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Sanità e Sicurezza Sociale - Sunday 28 November 2021 11:10:55

Esenzione dall’obbligo vaccinale: il procedimento previsto per il personale sanitario è diverso da quello per l’esenzione dei cittadini

segnalazione del Decreto (cautelare) del Presidente del TRGA di Trento del 23 novembre 2021 n. 62

Sanità e Sicurezza Sociale - Tuesday 23 November 2021 16:23:59

Personale docente e non docente della scuola: non va sospeso l’obbligo di green pass

Green pass – Personale docente e non docente della scuola – Obbligo - Non va sospeso. 

      Non deve esser...

segnalazione della nota redatta dalla Giustizia amministrativa all’ordinanza del Consiglio di Stato Sez. III del 11.11.2021, n. 6098

Patto di Stabliità, Bilancio e Fiscalità - Thursday 18 November 2021 10:19:40

Tassa di soggiorno: scatta sempre per l’albergatore il reato di peculato in caso di omesso versamento

 

La Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione con sentenza pubblicata in data 17 novembre 202 (udienza 9.9.2021, Pres. Boni M.-...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza della Corte di Cassazione Sez. I sentenza del 17.11.2021, n. 41793

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Thursday 18 November 2021 09:05:21

Porticati, verande e pergotende: serve il titolo edilizio se vengono installati elementi di chiusura costituiti da lastre di vetro scorrevole anche se chiudibili a “pacchetto”

Interessante sentenza è stata pubblicata dal TAR Trentino-Alto Adige/Südtirol Trento con la quale si ripercorre l’evoluzione...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti sentenza del TAR Trentino-Alto Adige/Südtirol Trento del 2.11.2021 n. 175

Sanità e Sicurezza Sociale - Wednesday 17 November 2021 17:34:03

Il Personale sanitario non vaccinato può svolgere la propria attività in tutti i luoghi diversi da quelli tassativamente indicati dalla legge ma non può contestare la sospensione dall’esercizio della professione disposta dall’Ordine se non impugna l’atto di accertamento dell’Azienda sanitaria

Atti amministrativi – Pandemia da Covid-19 – Personale sanitario – Obbligo vaccinale – Atto di accertamento –...

segnalazione del Decreto (cautelare) del Presidente del TRGA Trentino-Alto Adige/Südtirol Trento del 8.11.2021 n. 59

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Wednesday 17 November 2021 15:59:31

Obblighi informativi verso l’Anac: adempimenti Legge 190/2012 art. 1, comma 32

L'Autorità nazionale Anticorruzione con comunicato del 17 novembre 2021mrende nota che rescano ...

segnalazione del comunicato Anac del 17.11.2021

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Tuesday 16 November 2021 15:54:50

La conservazione dell’ambiente e del paesaggio è materia di competenza esclusiva dello Stato

In linea generale costante giurisprudenza della Corte costituzionale afferma che la conservazione dell’ambiente e del paesaggio è mate...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 16.11.2021, n. 7619

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Tuesday 16 November 2021 15:41:13

Urbanistica: i casi in cui è consentito prescindere dalla formazione del piano attuativo

Per costante giurisprudenza, i casi in cui è consentito prescindere dalla formazione del piano attuativo al quale, in linea di principio, lo...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 16.11.2021, n. 7620

Copyright © 2016 Gazzetta Amministrativa | All Rights Reserved | Privacy - Note Legali
Via Giovanni Nicotera, 29 - 00195 - Roma.
Partita Iva: 14140491003 - Codice Fiscale: 97910230586
Top