FONDAZIONE ISTITUZIONALE

COSTITUITA ESCLUSIVAMENTE DA ADERENTI PUBBLICI

GAZZETTA AMMINISTRATIVA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

 

La nostra storia in sintesi

La Gazzetta Amministrativa è stata ideata nel 2006 come strumento di ausilio alle Pubbliche Amministrazioni per l'informazione, formazione, assistenza ed aggiornamento sulle novità normative e giurisprudenziali.

Nell'ambito di tale mission, senza soluzione di continuità sino ad oggi, la Gazzetta Amministrativa ha stipulato accordi con i diversi Dicasteri diretti a coadiuvare il Governo nel processo di attuazione delle novità normative per la Pubblica Amministrazione attraverso progetti calibrati alle diverse esigenze territoriali volti a realizzare concretamente nella P.A. i principi di efficienza, efficacia e trasparenza, digitalizzazione, dematerializzazione e semplificazione amministrativa, nell'ottica di una effettiva riduzione della spesa pubblica.

In particolare, dopo un primo triennio di ideazione e realizzazione concreta di strumenti diretti all'emancipazione dei dipendenti pubblici, la Gazzetta Amministrativa già a partire dal 2010 ha creato una struttura di supporto al Governo che ha provveduto a veicolazione gratuitamente i seguenti strumenti fruibili sulla piattaforma www.gazzettaamministrativa.it:

  1. "Gazzetta Informa" per l'aggiornamento periodico gratuito del personale politico amministrativo, tecnico e contabile delle P.A.: a tal fine è stato creato un apposito data base che ad oggi costa di 800 mila iscritti che ricevono gratuitamente tramite email settimanale tutte le novità sia normative che giurisprudenziali;
  2. La Rivista scientifica "Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana" periodico trimestrale gratuito di approfondimento delle tematiche afferenti la Pubblica Amministrazione;
  3. L'"Albo Pretorio" on line che consente agli Enti Locali e alle Scuole di pubblicare on line i propri atti in ossequio all'art. 32 della legge n. 69/2009. Per tale servizio la Gazzetta Amministrativa ha, in sinergia con la Funzione Pubblica, collaborato nella redazione del Vademecum sulle Modalità di pubblicazione on line dei documenti che è stato adottato nel 2011 da DigitPA oggi AgID.
  4. Il "Contenzioso on line" che ha consentito alle amministrazioni di montare lo stato del proprio contenzioso amministrativo dinnanzi al TAR ed al Consiglio di Stato e l'"Analisi del Fabbisogno" per la creazione di programmi formativi mirati e modellati sulle criticità concrete degli enti.

In questa prima fase, utilizzando le parole dell'allora Ministro dello Sviluppo Economico “… la Gazzetta Amministrativa è lo strumento adeguato per sostenere, attraverso una comunicazione capillare, gli enti locali nell’attuazione delle novità normative introdotte nel campo della semplificazione amministrativa, dello sviluppo economico, della trasparenza, e dell’innovazione tecnologica.” [V. doc su www.gazzettaamministrativa.it ).

In data 18 ottobre 2010 la Gazzetta Amministrativa, il Ministro della Pubblica Amministrazione e Semplificazione, il Ministro dello Sviluppo Economico e l'UPI sottoscrivevano il Protocollo d'intesa sulla digitalizzazione e l'utilizzo di internet nella Pubblica Amministrazione per la realizzazione di servizi istituzionali telematici innovativi per la P.A. diretti alla “formazione, informazione, aggiornamento, ed assistenza di amministratori e dipendenti delle autonomie locali ed al miglioramento delle relazioni tra pubbliche amministrazioni ed i cittadini rendendo effettivi i principi di trasparenza, semplificazione, celerità ed efficienza della pubblica amministrazione, attraverso la realizzazione di servizi di alta innovazione tecnologica …” (cfr art. 1 protocollo d'intesa).

Veniva, peraltro, contestualmente istituito un tavolo permanente con i rappresentanti di ciascuna istituzione con la finalità di indirizzare e monitorare l'attività programmata nonché sviluppare ulteriori strumenti di ausilio per la P.A. Il tavolo si è regolarmente ed efficientemente riunito e dal lavoro integrato di amministrativisti ed informatici sono stati, quindi, prodotti una serie di servizi istituzionali assolutamente inediti ed innovativi nell'ottica della banda larga già operativi ed utilizzati con soddisfazione e gratuità dalle P.A. e cittadini italiani.

Successivamente venivano sottoscritti dalla G.A. protocolli con l’Istituto Poligrafico della Stato, con l’Avvocatura dello Stato, con l'Enea e con l'Aran.

In data 23.4.2013 il Ministero della Pubblica Amministrazione e per la Semplificazione integrava il suddetto Protocollo d'Intesa acquisendo un ulteriore applicativo web a quelli già individuati ovvero "Amministrazione Trasparente" che consente gratuitamente alle P.A. di conformare i propri siti internet alle nuove norme di riordino sulla Trasparenza, Pubblicità e diffusione delle informazioni da parte della P.A. Il fine istituzionale di diffusione capillare a livello nazionale delle novità normative, giurisprudenziali e provvedimentali che i suddetti Ministeri hanno conferito alla Gazzetta Amministrativa viene conseguito, come sopra anticipato, anche attraverso la realizzazione del primo ed unico data base del personale politico amministrativo, tecnico e contabile della Pubblica Amministrazione realizzato al fine della gratuita diffusione di tutti gli strumenti istituzionali di ausilio all'attuazione delle riforme di Governo.

Concluso il primo triennio di esecuzione degli accordi istituzionali anzidetti, in data 8 ottobre 2013 il Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, acquisiti i risultati conseguiti dalla Gazzetta Amministrativa nell'ambito dell'attuazione delle riforme, sottoscriveva con la Gazzetta Amministrativa il Protocollo d'intesa "per l'ottimizzazione dei rapporti dei cittadini con la P.A. attraverso il coordinamento, la standardizzazione e la diffusione di modelli e strumenti di innovazione tecnologica diretti allo sviluppo del Paese" sulla base del quale sono state realizzate ulteriori strumenti di ausilio alle P.A., cittadini ed imprese che, nell'ottica del contenimento della spesa pubblica, sono dirette a dare concreta attuazione ai principi di digitalizzazione, trasparenza, semplificazione, dematerializzazione ed efficientizzazione della P.A..

In tale atto istituzionale - nell'ambito della già avviata collaborazione strutturata sulle politiche di semplificazione, digitalizzazione, riduzione dei costi e valorizzazione delle risorse umane anche attraverso l'aggiornamento costante del personale politico, amministrativo, tecnico, contabile della P.A. e la creazione di servizi inediti di innovazione tecnologica volti ad assicurare l'efficienza, la trasparenza e la semplificazione amministrativa - si prevede la sperimentazione dei nuovi progetti ivi richiamati al fine di costituire un "laboratorio di buone pratiche da mettere a disposizione della P.A. ed a vantaggio dei cittadini" (cfr pag. 5 Protocollo).

In particolare il Governo con tale Protocollo ha inteso per "completare il quadro delle iniziative dedicate a realizzare e veicolare progetti attuativi dei principi di trasparenza, digitalizzazione, semplificazione dell'azione amministrativa di ...attivare le sinergie già positivamente sperimentate per coadiuvare le nuove attività progettuali già programmate e delineate dalla G.A." in considerazione dell'esperienza maturata, dei risultati formalmente ed ufficialmente conseguiti e certificati dal Ministero (v. Pag. 6 del protocollo) nonché dell'autorevolezza acquisita in ambito istituzionale - laddove da un lato si afferma il rilevante interesse nazionale delle progettualità poste in essere dalla Gazzetta Amministrativa e dall'altro il "carattere strategico della Gazzetta" (v. Pag. 13 Protocollo) che "ha assunto rilevanza nazionale in quanto ha portato alla realizzazione della piattaforma istituzionale www.gazzettaamministrativa.it ...che si atteggia a modello generale di P.A. coerente con gli obiettivi di semplificazione, trasparenza, digitalizzazione e riduzione dei costi pubblici," (cfr pag. 5 Protocollo).

A titolo esemplificativo sulla base di tale accordo è stato realizzato altresì il Quotidiano della P.A. (www.ilquotidianodellapa.it) per la diffusione gratuita delle informazioni a cittadini ed imprese che gli Enti possono altresì inserire sul proprio sito istituzionale per aggiornate i propri cittadini delle novità normative e giurisprudenziali.

Da ottobre 2013 a maggio 2015 la Gazzetta Amministrativa ha supportato le Pubbliche Amministrazioni creando una struttura di supporto ad hoc al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri diretta all'attuazione delle riforme attraverso progetti sperimentali e buone pratiche per la valorizzazione della cultura della trasparenza, efficienza, economicità, legalità, semplificazione, dematerializzazione ed innovazione tecnologica applicata alla P.A..

Seguiva il Protocollo d'Intesa "per l'ottimizzazione dell'attività di coordinamento tra Stato ed Autonomie nei processi di trasformazione derivanti dall'attuazione delle riforme attraverso l'ideazione e la diffusione di strumenti inediti e Centri di Competenza al supporto delle Regione e degli Enti Locali" sottoscritto in data 7.8.2014 tra la Presidenza del Consiglio del Ministri, Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie e la Gazzetta Amministrativa si è previsto di realizzare, tra l'altro, il Progetto "Accademia Regionale della P.A" attraverso l'ideazione dell'inedito "Centro di Competenza per la digitalizzazione della P.A." che si atteggia ad efficace ed innovativo sistema per la diffusione ed il riuso delle best practices nonché l'assistenza gratuita a P.A., cittadini ed imprese per la miglior utilizzazione digitalizzata e fruizione delle soluzioni tecnologiche in termini di razionalizzazione, standardizzazione, semplificazione dei processi e delle procedure, dematerializzazione ed efficientizzazione della P.A. nell'ottica dell'ottimizzazione dei rapporti dei cittadini con la pubblica amministrazione.

Sulla base di tale accordo la Gazzetta Amministrativa ha realizzato il primo Centro di Competenza dell'Area Meridionale nel quale sono stati ideati alcuni inediti strumenti giurimetrici con funzionalità evolute di "digitalizzazione giuridica" tra i quali PITAGORA per il monitoraggio in tempo reale dell'attuazione della normativa sulla Trasparenza Amministrativa ex dlgs n. 33/2013 e Rating della P.A. e TALETE per la digitalizzazione dei procedimenti amministrativi degli Enti Locali.

Da ultimo la Gazzetta Amministrativa ha sottoscritto:

  • il Protocollo "per la valorizzazione e la diffusione del patrimonio culturale, artistico, paesaggistico e storico nazionale" sottoscritto in data 29 aprile 2016 tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo;
  • il Protocollo d’Intesa "Per la diffusione delle conoscenze in materia di politica del lavoro e la pubblicazione della normativa e delle migliori pratiche amministrative di settore, con l'utilizzo delle nuove tecnologie" sottoscritto il 1 luglio 2016 con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Attraverso il lavoro istituzionale che con continuità la Gazzetta Amministrativa ha portato avanti nell'ultimo decennio le Pubbliche Amministrazioni fruiscono gratuitamente sia dei servizi on line "Albo pretorio" ed "Amministrazione trasparente" sia di una informazione puntuale che attraverso il Quotidiano della P.A.it viene diffusa gratuitamente a cittadini, imprese ed al personale politico amministrativo delle P.P.A.A.

Le finalità istituzionali di perseguimento dell'interesse pubblico all'ottimizzazione dei rapporti dei cittadini con la P.A. attraverso iniziative dirette ad assicurare la concreta e reale attuazione dei principi di semplificazione, digitalizzazione, trasparenza, efficienza ed efficacia della Pubblica Amministrazione che hanno sempre animato lo spirito e, quindi l'azione della Gazzetta Amministrativa della Repubblica Italiana proseguono non solo nei tavoli istituzionali, ma anche a livello centrale e territoriale attraverso la partecipazione diretta delle Pubbliche Amministrazioni nel perseguimento dell'obiettivo di miglioramento e sviluppo della nostra Nazione.

Top