Friday 02 July 2021 10:27:58

Giurisprudenza  Giustizia e Affari Interni

Detenzioni armi e munizioni: la discrezionalità nella valutazione della sussistenza dei requisiti di affidabilità del soggetto

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 2.7.2021

Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, l'Autorità di pubblica sicurezza gode di ampia discrezionalità nel valutare la sussistenza dei requisiti di affidabilità del soggetto nell'uso e nella custodia delle armi, a tutela della sicurezza e pubblica incolumità.

L'ampiezza di tale discrezionalità deriva, sotto un primo profilo, dall'assenza, nel nostro ordinamento, di posizioni di diritto soggettivo con riguardo alla detenzione e al porto di armi, costituendo tali situazioni delle eccezioni al generale divieto di cui all'art. 699 c.p. e all'art. 4, c. 1, della L. n. 110 del 1975; sotto altro profilo, dalla circostanza che ai sensi degli artt. 11, 39 e 43 del T.U.L.P.S., il compito dell'Autorità di pubblica sicurezza non è sanzionatorio o punitivo, ma di natura cautelare e preventiva (Consiglio di Stato, sez. III, 22/02/2021, n.1543; 01/04/2019, n.2135; 13 agosto 2018, n. 4931; 16 dicembre 2016, n. 5352; 1° agosto 2014, n. 4121; 12 giugno 2014, n. 2987).

Come sottolineato dalla Corte Costituzionale nella sentenza n. 440 del 1993, “il porto d'armi non costituisce un diritto assoluto, rappresentando, invece, eccezione al normale divieto di portare le armi e che può divenire operante soltanto nei confronti di persone riguardo alle quali esista la perfetta e completa sicurezza circa il "buon uso" delle armi stesse”; ed ha osservato, altresì, che “[d]alla eccezionale permissività del porto d'armi e dai rigidi criteri restrittivi regolatori della materia deriva che il controllo dell'autorità amministrativa deve essere più penetrante rispetto al controllo che la stessa autorità è tenuta ad effettuare con riguardo a provvedimenti permissivi di tipo diverso, talora volti a rimuovere ostacoli a situazioni giuridiche soggettive di cui sono titolari i richiedenti”.

Tuttavia, come rileva la stessa Corte, anche a livello normativo la scelta dei presupposti in presenza dei quali ancorare la concessione al privato della titolarità del porto d’armi e della detenzione di armi e munizioni è frutto di bilanciamenti che - entro il limite della non manifesta irragionevolezza - mirino a contemperare l'interesse dei soggetti che richiedono la licenza di porto d'armi per motivi giudicati leciti dall'ordinamento e il dovere costituzionale di tutelare, da parte dello Stato, la sicurezza e l'incolumità pubblica (Corte Costituzionale 9.5.2019, n. 109).

Va ulteriormente considerato che l’Amministrazione nel formulare il giudizio prognostico sull'affidabilità del soggetto può fondarsi anche su situazioni che non abbiano dato luogo a condanne penali o misure di pubblica sicurezza e valorizzare vicende e situazioni personali del soggetto, anche quando non si tratti di precedenti specifici connessi proprio al corretto uso delle armi (Consiglio di Stato, Sez. III, 10/07/2019, n.4868; 29 luglio 2013 n. 3979).

Ne discende che il sindacato del giudice amministrativo si può limitare a verificare che la valutazione fatta dall’Amministrazione non sia "ictu oculi" errata ovvero viziata da travisamento dei fatti e manifesta irrazionalità (Consiglio di Stato, Sez. III, 8 novembre 2012 n. 5678).
Per approfondire vai alla sentenza.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi:    

Sostieni la Fondazione

 

Ultime Notizie

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 09 September 2021 17:24:16

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI- Quesito su maturazione delle ferie annualmente spettanti al dipendente che usufruisce di ferie e riposi solidali di cui all’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

 

Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 09 September 2021 16:46:23

AREA SANITA’ 2016-2018 - Quesito su erogazione del compenso di € 120 per i turni prestati nei servizi di “pronto soccorso”

 

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 06 July 2021 08:35:42

AREA SANITA’ - Quesito su possibilità di conferire incarichi di sostituzione di unità operative complesse prive di titolari a dirigenti in posizione di comando

Ai sensi dell’art. 22 del CCNL dell&r...

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 06 July 2021 08:33:08

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI - Quesito su eventuale termine massimo di assenza del dipendente che usufruisce di riposi e ferie solidali, ai sensi dell’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

 In relazione all’istituto delle ferie e ri...

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 02 July 2021 12:27:26

Controversie relative all’impugnazione di un titolo edilizio: i due orientamenti contrapposti sulla vicinitas

Con riguardo specifico alle controversie relative all’impugnazione di un titolo edilizio, deve darsi atto di due orientamenti contrapposti (v...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 2.7.2021, n. 5078

Giustizia e Affari Interni - Friday 02 July 2021 10:27:58

Detenzioni armi e munizioni: la discrezionalità nella valutazione della sussistenza dei requisiti di affidabilità del soggetto

Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, l'Autorità di pubblica sicurezza gode di ampia discrezionalità nel valutare la...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 2.7.2021, n. 5087

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Friday 02 July 2021 10:18:14

Consiglieri comunali: il diritto di accesso agli atti dell’ente locale non impone l’estrazione di copia di tutta la documentazione ma di visionare gli atti

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 22.6.2021, n. 4792

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 May 2021 14:31:03

Abusi edilizi: risponde dell’abuso non solo il suo diretto autore ma anche chi acquista la proprietà dell’immobile che ne è affetto

In data 28 maggio 2021 è stata depositata la sentenza della Seconda Sezione del Consiglio di Stato a tenore della quale “(…)fer...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. II del 28.5.2021, n. 4134

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 18 May 2021 07:22:15

Procedure di gara: non esiste un principio assoluto di unicità o immodificabilità delle commissioni giudicatrici

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 18 maggio 2021 ribadisce che non esiste nel nostro ordinamento un...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.5.2021, n. 3847

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 18 May 2021 07:14:57

Ricorso cumulativo: la deroga alla regola generale dell'impugnabilità, con un ricorso, di un solo provvedimento

Nella fattispecie giunta all’attenzione del Consiglio di Stato l’appellante assume che il ricorso di primo grado era finalizzato alla r...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.5.2021, n. 3847

Copyright © 2016 Gazzetta Amministrativa | All Rights Reserved | Privacy - Note Legali
Via Giovanni Nicotera, 29 - 00195 - Roma.
Partita Iva: 14140491003 - Codice Fiscale: 97910230586
Top