Wednesday 31 January 2018 07:43:03

Giurisprudenza  Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio

L’apposizione di vincolo archeologico: il ritrovamento di resti di insediamenti di epoche passate in una determinata area rende probabile la presenza di altri resti nelle immediate vicinanze

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.1.2018

Nella sentenza depositata in data 19 gennaio 2018 la Sesta Sezione del Consiglio di Stato afferma che “Com’è noto, la l. 1° giugno 1939 n. 1089 e, oggidì, il Dlg 22 gennaio 2004 n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) disciplinano il procedimento amministrativo per dichiarare l’interesse culturale (nella specie, sotto il profilo archeologico) di beni specificamente indicati, oltre ai poteri di vigilanza e controllo del Ministero competente e le modalità di protezione diretta dei beni stessi. La Sezione, già sotto l’imperio della l. 1089/1939 ed ancora di recente (cfr. per tutti, Cons. St., VI, 1° marzo 2005 n. 805; id., 28 gennaio 2016 n. 334) ha rilevato che, ai fini della tutela vincolistica archeologica, l'effettiva esistenza delle cose da tutelare può esser dimostrata anche per presunzioni, essendo a tal scopo non rilevante ex se che i materiali da tutelare siano stati già portati alla luce o siano ancora interrati. A tal riguardo, infatti, basta che il complesso delle aree archeologiche risulti adeguatamente definito e che la misura adottata col vincolo appaia, rebus sic stantibus ed alla luce delle risultanze ottenute, plausibile sotto l’aspetto scientifico ed adeguata alla finalità di pubblico interesse cui il vincolo è preordinato.

La Sezione ha altresì precisato esser misura proporzionata e congruente con questi ultimi scopi la apposizione del vincolo archeologico, quale misura di tutela di un’area abitata nell'antichità nel suo complesso, quand’anche non fosse cinta da mura. Tanto perché le esigenze di salvaguardia hanno per oggetto non solo i reperti in sé o solo se addossati gli uni agli altri, ma tutta la complessiva superficie destinata in illo tempore all'insediamento umano (arg. ex Cons. St., VI, 29 gennaio 2013 n. 522; id., 9 aprile 2013 n. 1906; cfr. pure id., 15 dicembre 2014 n. 6152, sulla legittimità di sottoporre a vincolo archeologico un'intera zona, considerata come complesso archeologico, purché dalla motivazione del relativo atto e dall'attività istruttoria svolta emergano le concrete ragioni che giustificano la valutazione unitaria di tale area). Sfugge, con ogni evidenza, all’appellante, il principio (cfr., di recente, Cons. St., VI, 2 marzo 2015 n. 1000) per cui, quale nozione di comune esperienza, il ritrovamento di resti di insediamenti di epoche passate in una determinata area rende probabile la presenza di altri resti nelle immediate vicinanze. È invero ragionevole e plausibile, sotto il profilo tecnico e scientifico, la scelta della P.A. di vincolare non solo i terreni in cui i reperti archeologici son stati esattamente stati ritrovati, ma pure tutta la zona circostante e che coincida con la presunta area d’estensione dell’insediamento”.

Per continuare nella lettura vai alla sentenza.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 10 May 2018 13:42:17

Il Nuovo Regolamento Ue sulla Protezione dei Dati Personali, gli adempimenti necessari entro il 25 maggio 2018

A decorrere dal 25 maggio 2018 (art. 99) si applica il nuovo Regolamento UE n. 679/2016 – Regolamento generale sulla protezione dei dati pers...

Nota del Dott. Adriano Marini collaboratore della Gazzetta Amministrativa

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Monday 07 May 2018 15:21:48

Lo scorrimento delle graduatorie concorsuali è ancora un obbligo?

La sentenza del TAR del Lazio del 2.5.2018 ha ribadito che lo scorrimento delle graduatorie concorsuali vigenti è ancora un obbligo per l'am...

Nota dell'Avv. Domenico Tomassetti - della sentenza del TAR Lazio Sez.III del 02.05.2018, n.4770

Giustizia e Affari Interni - Monday 07 May 2018 15:04:46

Nulla la sentenza semplificata senza avviso

Il Consiglio di Stato ha ribadito che, prima dell'adozione di una decisione in forma semplificata, ai sensi dell’art. 60 del cpa, deve p...

Nota dell'Avv. Domenico Tomassetti - della sentenza del Consiglio di Stato Sez.VI del 20.04.2018, n.2405

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 03 May 2018 12:52:09

Dirigenti: la giurisdizione in caso di falsità dei documenti che hanno consentito di partecipare al concorso che ha condotto all’assunzione

La sentenza della III Sezione del Consiglio di Stato in s.g. n. 2399/2018 torna a considerare attratta nella giurisdizione del Giudice Amministrati...

Nota dell’Avv. Domenico Tomassetti della. sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 20.4.2018, n. 2399

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 03 May 2018 12:40:22

Concorsi pubblici: le linee guida della Funzione pubblica

Con la Direttiva n. 3/2018 il Ministero per la semplificazione la Pubblica Amministrazione ha dato le linee guida per l'indizione e lo svolgimento...

nota dell’Avv. Domenico Tomassetti della Direttiva della Funzione Pubblica n. 8/2018

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Friday 27 April 2018 12:46:45

Consiglio di Stato: il parere sullo schema di Regolamento Anac sulla legittimazione ad agire dinanzi al giudice amministrativo della stessa Anac

Il Consiglio di Stato ha reso il parere sullo schema di Regolamento Anac sulla legittimazione ad agire dinanzi al giudice amministrativo della stes...

Segnalazione del parere del Consiglio di Stato Commissione Speciale del 26.4.2018, n. 1119

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Friday 13 April 2018 07:35:12

Processo amministrativo: la violazione del limite dimensionale degli scritti difensivi

 “Ai sensi dell’art. 13 ter, comma 5, delle norme di attuazione al Codice del processo amministrativo il limite dimensionale di si...

nota a sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 11.4.2018, n. 2190

Giustizia e Affari Interni - Friday 06 April 2018 11:01:46

La costituzione di parte civile a mezzo del sostituto del procuratore speciale: è possibile nei limiti dettati dalle Sezioni Unite

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 12213 del 2018, depositata lo scorso 16 marzo 2018 (udienza 21.12.2017), hanno fatto...

nota a sentenza degli Avv. Luca Petrucci e Giulio Vasaturo

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Thursday 29 March 2018 10:55:59

Il permesso di costruire può essere rilasciato non solo al proprietario dell’immobile

La Quarta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 28 marzo 2013 afferma che “ Come la giurisprudenza amministrativa...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 28.3.2018, n. 1949

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 29 March 2018 10:51:21

Annullamento in autotutela: il termine di 18 mesi previsto dell’art. 21 nonies della legge n. 241/90

Nella vicenda in esame giunta innanzi alla Quarta Sezione del Consiglio di Stato “Con il primo motivo di appello la società Impegn...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 28.3.2018, n. 1956

Top