Wednesday 31 January 2018 07:43:03

Giurisprudenza  Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio

L’apposizione di vincolo archeologico: il ritrovamento di resti di insediamenti di epoche passate in una determinata area rende probabile la presenza di altri resti nelle immediate vicinanze

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.1.2018

Nella sentenza depositata in data 19 gennaio 2018 la Sesta Sezione del Consiglio di Stato afferma che “Com’è noto, la l. 1° giugno 1939 n. 1089 e, oggidì, il Dlg 22 gennaio 2004 n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) disciplinano il procedimento amministrativo per dichiarare l’interesse culturale (nella specie, sotto il profilo archeologico) di beni specificamente indicati, oltre ai poteri di vigilanza e controllo del Ministero competente e le modalità di protezione diretta dei beni stessi. La Sezione, già sotto l’imperio della l. 1089/1939 ed ancora di recente (cfr. per tutti, Cons. St., VI, 1° marzo 2005 n. 805; id., 28 gennaio 2016 n. 334) ha rilevato che, ai fini della tutela vincolistica archeologica, l'effettiva esistenza delle cose da tutelare può esser dimostrata anche per presunzioni, essendo a tal scopo non rilevante ex se che i materiali da tutelare siano stati già portati alla luce o siano ancora interrati. A tal riguardo, infatti, basta che il complesso delle aree archeologiche risulti adeguatamente definito e che la misura adottata col vincolo appaia, rebus sic stantibus ed alla luce delle risultanze ottenute, plausibile sotto l’aspetto scientifico ed adeguata alla finalità di pubblico interesse cui il vincolo è preordinato.

La Sezione ha altresì precisato esser misura proporzionata e congruente con questi ultimi scopi la apposizione del vincolo archeologico, quale misura di tutela di un’area abitata nell'antichità nel suo complesso, quand’anche non fosse cinta da mura. Tanto perché le esigenze di salvaguardia hanno per oggetto non solo i reperti in sé o solo se addossati gli uni agli altri, ma tutta la complessiva superficie destinata in illo tempore all'insediamento umano (arg. ex Cons. St., VI, 29 gennaio 2013 n. 522; id., 9 aprile 2013 n. 1906; cfr. pure id., 15 dicembre 2014 n. 6152, sulla legittimità di sottoporre a vincolo archeologico un'intera zona, considerata come complesso archeologico, purché dalla motivazione del relativo atto e dall'attività istruttoria svolta emergano le concrete ragioni che giustificano la valutazione unitaria di tale area). Sfugge, con ogni evidenza, all’appellante, il principio (cfr., di recente, Cons. St., VI, 2 marzo 2015 n. 1000) per cui, quale nozione di comune esperienza, il ritrovamento di resti di insediamenti di epoche passate in una determinata area rende probabile la presenza di altri resti nelle immediate vicinanze. È invero ragionevole e plausibile, sotto il profilo tecnico e scientifico, la scelta della P.A. di vincolare non solo i terreni in cui i reperti archeologici son stati esattamente stati ritrovati, ma pure tutta la zona circostante e che coincida con la presunta area d’estensione dell’insediamento”.

Per continuare nella lettura vai alla sentenza.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi:    

Sostieni la Fondazione

 

Ultime Notizie

Giustizia e Affari Interni - Thursday 10 January 2019 10:50:42

Diffamazione a mezzo stampa: l’esimente del diritto di critica

Secondo la consolidata giurisprudenza della Corte di Cassazione da ultimo ribadita nella sentenza depositata in data 2 gennaio 2019 (Presidente Pal...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza della Corte di Cassazione Penale Sez. V del 2.1.2019, n. 60

Patto di Stabliità, Bilancio e Fiscalità - Tuesday 08 January 2019 09:35:45

Diritti di rogito dei segretari comunali: le somme destinate al pagamento dell’emolumento sono al lordo

Con riferimento ai diritti di rogito spettanti ai segretari comunali, ai sensi dell’articolo 10, comma 2bis, del D.L. 90/2014, e in particola...

segnalazione della delibera della Corte dei Conti Sezione Controllo Regione Lombardia del 20.12.2018, n. 366

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Tuesday 08 January 2019 09:24:17

Procedure di gara: il soccorso istruttorio

Il Consiglio di Stato con la sentenza depositata in data 4 gennaio 2’19 ha richiamato i principi enunciati dalla pronuncia dell’Adunanz...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 4.1.2019, n. 96

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Tuesday 08 January 2019 08:43:17

Gare: sí allo scostamento dai valori del costo del lavoro delle tabelle ministeriali se puntualmente giustificato

La costante giurisprudenza del Consiglio di Stato rammenta che i valori del costo del lavoro risultanti dalle tabelle ministeriali non costituiscon...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 4.1.2019, n. 90

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Tuesday 08 January 2019 08:36:14

Processo amministrativo: la proposizione dei motivi aggiunti

L’art. 104, comma 3, Cod. proc. amm. consente la proposizione di motivi aggiunti in appello “qualora la parte venga a conoscenza di doc...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 3.1.2019, n. 69

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Tuesday 08 January 2019 08:16:26

Va annullata in appello la sentenza che ha posto a fondamento della decisione una questione rilevata d’ufficio senza il contraddittorio

Nella vicenda giunta all’attenzione della Quinta Sezione del Consiglio di Stato si controverte, tra l’altro, della legittimità d...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 2.1.2019, n. 11

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Tuesday 08 January 2019 08:06:03

Accesso ai documenti del consigliere comunale escluso per le attività istruttorie della Corte dei Conti

“La finalizzazione dell'accesso ai documenti in relazione all'espletamento del mandato costituisce il presupposto legittimante ma anche il li...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 2.1.2019, n. 12

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 08 January 2019 07:57:38

Negli appalti a corpo in cui la somma complessiva offerta copre l’esecuzione di tutte le prestazioni contrattuali l’elenco prezzi analitico é irrilevante

Oggetto della controversia giunta all’attenzione del Consiglio di Stato é una gara da aggiudicare a “corpo”. In siffatta t...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 2.1.2019, n. 13

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 08 January 2019 07:50:38

Appalti: niente automatismo nel riconoscimento del danno curriculare per mancata aggiudicazione

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato con la sentenza depositata in data 2 gennaio 2019 ha accolto il motivo di appello con il quale si contesta...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 2.1.2019, n. 14

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 07 January 2019 22:15:38

Esclusione del concorrente non in regola con il pagamento di imposte o tasse: l’istanza di rottamazione presentata a gara conclusa

Il Tribunale amministrativo regionale ha ritenuto che, in assenza di prova contraria, al momento della notifica della cartella di pagamento (avvenu...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 2.1.2019, n. 15

Top