Monday 04 September 2017 09:44:09

Giurisprudenza  Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali

Accesso ai documenti: le richieste massive di atti

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 25.8.2017

La Sesta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 25 agosto 2017 ha In primo luogo ritenuto che il TAR abbia correttamente dichiarato inammissibile la domanda azionata in relazione alle richieste ostensive formulate per la prima volta dall’appellante nel corso del presente giudizio. 

Il rimedio giurisdizionale per l’accesso agli atti presuppone infatti il previo esperimento della prescritta fase amministrativa (ex art. 25, commi 1 e 2, della legge n. 241/1990)....9.1.– Occorre ricordare che il diritto di accesso non è assoluto e incondizionato, ma subisce alcuni temperamenti. Segnatamente, tale rimedio non si sostanzia in un’azione popolare e neppure può tradursi in un controllo generalizzato sulla legittimità dell’azione amministrativa, ma deve essere strumentale alla tutela di un interesse personale di chi lo richiede. La posizione legittimante, anche se non deve assumere necessariamente la consistenza del diritto soggettivo o dell’interesse legittimo, deve essere però giuridicamente tutelata non potendo identificarsi con il generico ed indistinto interesse di ogni cittadino al buon andamento dell’attività amministrativa. 

Nel caso di specie, si tratta di una richiesta massiva di atti, di cui non è plausibilmente dimostrata l’idoneità a spiegare effetti diretti o indiretti nei confronti dell’istante, la quale si limita ad affermare genericamente che l’ottenimento di tale documentazione avrebbe permesso una ricostruzione più precisa delle circostanze di fatto, consentendole di meglio tutelare i propri diritti avanti alle competenti sedi. Se deve escludersi che la titolarità del diritto d’accesso risieda soltanto in una situazione funzionale all’esercizio di un interesse giuridicamente protetto e suscettibile di tutela giurisdizionale, la richiesta di accesso deve pur tuttavia sempre basarsi su un interesse percepibile concreto ed attuale......L’onere di specificazione dei documenti per i quali si esercita il diritto di accesso non comporta infatti la formale indicazione di tutti gli estremi identificativi, ma può ritenersi assolto con l’indicazione dell’oggetto e dello scopo cui l’atto è indirizzato, così da mettere l’amministrazione in condizione di comprendere la portata ed il contenuto della domanda.

Per approfondire scarica la sentenza

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 23 October 2017 10:17:39

Annullamento in autotutela e diritto-dovere dell’Amministrazione di ripetere le somme indebitamente corrisposte ai pubblici dipendenti

Nel giudizio in esame, la Quarta Sezione del Consiglio di Stato - con riferimento alla denunciata violazione dell'art. 21-nonies della legge n. 241...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 20.10.2017, n. 4851

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 23 October 2017 08:21:46

L'accesso ai documenti non può legittimare un controllo generalizzato sull'attività amministrativa

La Quarta Sezione del Consiglio di Stao nella sentenza del 19 ottobre 2017 ha affermato che "L’art. 22, comma 2, della l. 7 agosto 1990, n. 2...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 19.10.2017, n. 4838

Patto di Stabliità, Bilancio e Fiscalità - Monday 23 October 2017 08:12:50

Banche e tassi d'interesse usurari: l'intervento delle Sezioni Unite

Le Sezioni Unite hanno affermato che qualora il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso del rapporto, la sogli...

segnalazione della sentenza della Corte di Cassazione Sezioni Unite del 19.10.2017, n. 24675

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 23 October 2017 07:24:56

Appalti Pubblici: l'accesso agli atti di una procedura di gara in base al nuovo codice 

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 16 ottobre 2017 ha rammentato che l’accesso agli atti di una procedura di affidam...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 16.10.2017, n. 4784

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 23 October 2017 07:18:17

Procedure di gara: le norme del disciplinare, sopratutto se poco chiare, vanno interpretate con proporzionalità e ragionevolezza

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 13 ottobre 2017 ha affermato che "La disciplina sugli appalti è improntata ormai...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 13.10.2017, n. 4772

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 23 October 2017 07:09:04

Processo amministrativo: l’interesse strumentale in materia di gare di appalto

Nella sentenza del 13 ottobre 2017 la Terza Sezione del Consiglio di Stato ha affermato che "L’interesse ad agire ex art. 100 c.p.c. (applica...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 13.10.2017, n. 4772

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 23 October 2017 07:04:39

Disciplina di gara: in assenza di una espresso obbligo di specifica verbalizzazione, gli apprezzamenti dei commissari sono destinati ad essere assorbiti nella decisione collegiale finale

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 13 ottobre 2017 ha affermato espressamente che "in assenza di una espresso obbligo di sp...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 13.10.2017, n. 4772

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 23 October 2017 06:58:04

La sanatoria edilizia: i presupposti stabiliti dall'art.36 del D.P.R. 380/2001

L’istituto della sanatoria edilizia trova compiuta disciplina all’art. 36 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, il quale dispone che il per...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 13.10.2017, n. 4759

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 23 October 2017 06:46:29

La mancata indicazione nel provvedimento dei rimedi impugnatori, del termine e dell’organo cui proporli non giustifica, di per sé sola, la concessione del beneficio dell’errore scusabile

Si segnala il principio ribadito dalla Quarta Sezione del Consiglio di Stato a tenore del quale "in ordine alla mancanza di indicazione nel provved...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 13.10.2017, n. 4758

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Sunday 22 October 2017 07:48:30

Incompatibilità e divieto di cumulo di impegni dei Dipendenti pubblici: il quadro normativo e la giurisdizione della Corte dei Conti per il recupero dei compensi illegittimamente percepiti

Si segnala la sentenza della Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Regione Emilia Romagna del 20.10.2017 che ha proceduto ad una ricogniz...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza della Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Regione Emilia Romagna del 20.10.2017, n. 206

Top