Thursday 29 March 2018 10:51:21

Giurisprudenza  Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali

Annullamento in autotutela: il termine di 18 mesi previsto dell’art. 21 nonies della legge n. 241/90

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 28.3.2018

Nella vicenda in esame giunta innanzi alla Quarta Sezione del Consiglio di Stato “Con il primo motivo di appello la società Impegno lamenta l’erronea conclusione del T.a.r. di Salerno in ordine alla prospettata violazione dell’art. 21 nonies della legge n. 241/1990 in combinato con l’art. 20 del testo unico edilizia (d.P.R. n. 380 del 2001).

In particolare, contesta che il giudice di primo grado non abbia ritenuto sussistente la violazione del termine di diciotto mesi previsto dal citato art. 21 nonies per l’attivazione dei poteri di autotutela da parte dell’Amministrazione comunale (l’annullamento del titolo formatosi tacitamente il 7 febbraio sarebbe intervenuto il 13 marzo 2015, cioè ben oltre il suddetto termine).

13.1. La tesi dell’appellante non può essere condivisa.

Il termine di diciotto mesi, entro il quale l’amministrazione può adottare l’atto di autotutela, è stato introdotto dalla modifica legislativa di cui alla legge n. 124 del 2015, modifica intervenuta successivamente all’adozione del provvedimento impugnato.

Tale previsione non può pertanto applicarsi a provvedimenti di autotutela che, come nel caso di specie, si sono perfezionati prima dell’entrata in vigore dell’intervento normativo (cfr. Cons. Stato, Ad plen., 17 ottobre 2017, n. 8).

D’altra parte, anche sul piano della ragionevolezza del termine entro il quale il Comune ha proceduto all’annullamento in autotutela, va rilevato che il relativo provvedimento è stato adottato in data 13 marzo 2015 quindi pochi giorni dopo la pubblicazione della sentenza del Consiglio di Stato n. 1116 del 5 marzo 2015 che ha confermato definitivamente la sentenza del T.a.r. di Salerno n. 909 del 2014 di accertamento per silentium del titolo abilitativo, ai sensi dell’art. 20 del d.P.R. n. 380 del 2001.....

Se è vero che alla luce dell'art. 21 nonies della legge n. 241 del 1990, nella formula ratione temporis applicabile, l'annullamento d'ufficio del titolo edilizio formato tacitamente doveva essere motivato in relazione alla sussistenza di un interesse pubblico concreto, è altrettanto vero che l'onere motivazionale gravante sull'Amministrazione deve ritenersi attenuato in ragione della rilevanza e autoevidenza degli interessi pubblici tutelati e richiamati in fatto e con il rinvio alle disposizioni di tutela che risultavano in concreto violate (cfr. Cons. Stato, citata Ad plen. n. 8 del 2017; sez. VI, 14 aprile 2015, n. 1915; sez. V, 13 maggio 2014, n. 254).

In ogni caso, il provvedimento impugnato non è stato adottato solo per il formale ripristino della legalità. In esso appaiono invece compresenti tre presupposti, l'illegittimità dell'atto sul quale si interviene, l’interesse pubblico all'autotutela e una comparazione di tale interesse con quello privato al mantenimento dell'efficacia dell'atto (cfr. Cons. Stato, sez. VI, 18 luglio 2017, n. 3524).”

Per continuare nella lettura vai ala sentenza.

 

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 15:16:32

Il divieto del rinnovo tacito dei contratti delle pubbliche amministrazioni e la revisione periodica del prezzo

L’art. 6 della legge 24 dicembre 1993, n. 537 (come sostituito dall'art. 44 della legge 23 dicembre 1994 n. 724 ed il cui comma 2 è st...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 21 giugno 2018, n. 3812

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 15:09:20

Gara d’appalto per l’esternalizzazione del servizio di TPL: non è necessaria la pubblicazione dell’avviso di preinformazione

L’art. 18 del d.lgs. 422 del 19 novembre 1997 dispone che il bando di gara deve garantire “che la disponibilità a qualunque tito...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 21 giugno 2018, n. 3822

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 21 June 2018 15:02:37

Condanna alla spese legali: la sindacabilità in appello

La sindacabilità in appello della condanna alle spese comminata in primo grado, in quanto espressiva della discrezionalità di cui dis...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 21 giugno 2018, n. 3818

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 21 June 2018 14:59:21

La delibera di approvazione del rendiconto: l’impugnazione dei consiglieri comunali per violazione del termine per il deposito della relazione dell’organo di revisione

La vicenda controversa giunta all’attenzione del Consiglio di Stato vede  in il Comune di Francavilla Marittima appellante per ottenere...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 21 giugno 2018, n. 3814

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 21 June 2018 14:09:13

Pubblico impiego: le condizione per il riconoscimento delle differenze retributive in ragione delle mansioni espletate

La terza Sezione del Consiglio finestrato nella sentenza del 20 giugno 2018 ha ribadito che “ nell’ambito del pubblico impiego il legis...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 20.6.2018, n. 3786

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 21 June 2018 13:58:02

Concorsi e gare pubbliche: quando l'immediata impugnazione dell'atto preparatorio non fa venir meno la necessità di impugnare anche l'atto finale

“secondo un consolidato indirizzo giurisprudenziale formatosi in materia di concorsi e di gare pubbliche, quando l'atto finale, pur partecipa...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 20.6.2018, n. 3788

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Thursday 21 June 2018 13:44:48

L’ordine di demolizione e il decorso del tempo dalla realizzazione dell’abuso

Nella controversia giunta innanzi alla Sesta Sezione del Consiglio di Stato, l'appellante deduce l'erroneità della sentenza per avere ritenu...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.6.2018, n. 3773

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 13:36:48

Contratti pubblici: la clausola di revisione periodica del prezzo pattuito

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 19 giugno 2018 ha  riaffermati alcuni principi, già espressi nella propria r...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 19.6.2018, n. 3768

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 13:30:50

La libertà di trasferimento del farmacista all'interno della zona di competenza non è incondizionata

“Ha chiarito la Sezione (18 gennaio 2018, n. 327; 13 aprile 2013, n. 2019) che la libertà di trasferimento del farmacista all'interno...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 19.6.2018, n. 3744

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 13:16:41

Procedura di aggiudicazione: i limiti al sindacato giurisdizionale sulle valutazioni compiute in sede di attribuzione del punteggio nell’ambito del metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 18 giugno 2018 ha affermato “per completezza che: a) secondo un consolidato indir...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 18.6.2018, n. 3737

Top