Thursday 25 May 2017 14:32:04

Giurisprudenza  Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza

Revisione dei prezzi negli appalti pubblici: la giurisdizione

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 23.5.2017

L'art. 133 comma 1 lett. e.) n.2 c.p.a. devolve le controversie in tema di revisione prezzi alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo senza operare alcuna dicotomia sull’oggetto in contestazione: sia se si faccia questione sulla spettanza della revisione che si disputi invece sull’esatta quantificazione operata nel provvedimento applicativo. Pendant di diritto sostanziale alla norma processuale si rinviene nell’art. 244, comma, codice dei contratti che, in linea di continuità con l'art. 6, l. n. 537 del 1993, ha esteso la cognizione del giudice amministrativo “ai provvedimenti applicativi dell’adeguamento dei prezzi”. Vale a dire che la distinzione in base alla quale erano devolute alla giurisdizione del giudice ordinario le controversie relative al quantum della revisione prezzi e al giudice amministrativo quelle afferenti all'an debeatur– avallata dalla sentenza in esame e, viceversa, censurata dalle appellanti – è divenuta recessiva a fronte della concentrazione dinanzi alla stessa autorità giurisdizionale di tutte le cause relative alla revisione negli appalti pubblici ad esecuzione continuata o periodica. Che in materia di revisione prezzi negli appalti pubblici l’assetto della giurisdizione si vada orientando, in conformità al principio del giusto processo ex se ostativo alla moltiplicazione dei processi e declinato al perseguimento della celerità di tutela (cfr. artt. 111, comma 2, cost. e 2 c.p.a), alla concentrazione dinanzi ad un’unica autorità giurisdizionale lo si deduce dall’indirizzo assunto in tema di revisione prezzi c.d. negoziale. In quest’ultimo caso, non derivando da alcun meccanismo revisionale previsto dalla legge, la revisione prezzi ha, secondo la giurisprudenza delle Sezioni unite della Cassazione, natura di diritto soggettivo, conoscibile sia nell’an che nel quantum dal giudice ordinario (sentenza 19 marzo 2009, n. 6595; ordinanza 13 luglio 2015, n. 14559). Le pretese da essa discendenti sorgono nell’ambito di una relazione bilaterale paritaria avente fonte nel vincolo negoziale e nella quale l’amministrazione, diversamente dalla controversia all’esame, è priva di poteri di supremazia speciale nei confronti del contraente privato (cfr., da ultimo, Cons. Stato, sez. V, 25 gennaio 2016 n. 621). 7.4 Viceversa l’adeguamento (anche della misura) del canone d’appalto avente (per così dire) fonte di rango normativo suppone l’esercizio di poteri dell’amministrazione appaltante di apprezzamento discrezionale di carattere autoritativo, i quali costituiscono il necessario fondamento costituzionale della giurisdizione amministrativa, anche di quella esclusiva (cfr. Corte Cost. 6 luglio 2004 n. 204). per approfondire scarica la sentenza.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi:    

Sostieni la Fondazione

 

Ultime Notizie

Patto di Stabliità, Bilancio e Fiscalità - Monday 17 December 2018 11:23:40

Danno erariale del dipendente di una società in house: la giurisdizione della Corte dei Conti

Si segnala la sentenza della Corte dei Conti Veneto a tenore della quale “Secondo la giurisprudenza della Corte di Cassazione, sussiste la gi...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza della Corte dei Conti SEZIONE GIURISDIZIONALE REGIONALE per il VENETO del 9.11.2018, n. 181

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 17 December 2018 10:32:01

Codice dei contratti pubblici: l’elencazione dei gravi illeciti professionali ai fini dell’esclusione dalle gare d’appalto non è tassativa

Nella sentenza depositata in data 14 dicembre 2018 il Consiglio di Stato ha ribadito che “l’elencazione dei gravi illeciti professional...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 14.12.2018, n. 7056

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 17 December 2018 10:27:45

Il bando di gara costituisce un vincolo al quale la stazione appaltante non si può sottrarre

Il Consiglio di Stato nella sentenza del 14 dicembre 2018 ha ribadito gli indirizzi giurisprudenziali secondo cui:

- il bando di gara costi...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 14.12.2018, n. 7057

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 17 December 2018 10:20:14

Appalti: l’esclusione  dalla gara per la definitività dell’accertamento tributario

Nella controversia in esame l’appellante ha dedotto che, per un verso, al momento della presentazione della domanda di partecipazione alla ga...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 14.12.2018, n. 7058

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 17 December 2018 10:06:22

Gare: i requisiti generali e speciali devono essere posseduti dai candidati non solo alla data di presentazione della richiesta di partecipazione

Per consolidata giurisprudenza (ex multis, Ad. plen. 20 luglio 2015, n. 8) “nelle gare di appalto i requisiti generali e speciali devono esse...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 14.12.2018, n. 7058

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 17 December 2018 10:02:01

Aggiudicazione provvisoria/proposta di aggiudicazione: nessun avviso di avvio del procedimento per l’annullamento

Nella controversia in esame l’appellante deduce di non essere mai stato informato dell’avvio del procedimento relativo all’annull...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 14.12.2018, n. 7056

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 17 December 2018 09:56:47

L’affidamento diretto nel settore del trasporto ferroviari

Nella controversia giunta innanzi al Consiglio di Stato secondo l’appellante sia dal regolamento CE n. 1370/2007 (artt. 5 e 7 e “consid...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 14.12.2018, n. 7059

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 17 December 2018 09:52:57

L’irrevocabilità del permesso di costruire e l’autotutela

La Quarta Sezione del Consiglio di Stato con la sentenza del 6 dicembre 2018 ha affermato che “Il provvedimento di revoca presuppone l’...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 6.12.2018, n. 6916

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 17 December 2018 09:41:08

Stato di salute dei dipendenti pubblici: i giudizi medico legali espressi dagli organi tecnico consultivi dell'Amministrazione hanno carattere globale

Per costante e incontrastata giurisprudenza del Consiglio di Stato, i giudizi medico legali espressi dagli organi tecnico consultivi dell'Amministr...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 6.12.2018, n. 6910

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 17 December 2018 09:28:32

L’impugnabilità delle sentenze emesse in sede di ottemperanza

“l commissario ad acta esplichi attività giurisdizionale come organo del giudizio di ottemperanza, di modo che i suoi atti non sarebbe...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 6.12.2018, n. 6907

Top