Wednesday 20 November 2013 13:54:35

Normativa  Sanità e Sicurezza Sociale

Istat: furti, violazioni delle leggi in materia di stupefacenti e sostanze psicotrope e la guida sotto l'effetto di alcool o droghe sono i reati più sentenziati

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti del comunicato Istat

Nel 2011 risultano iscritte al Casellario Giudiziale Centrale circa 342 mila sentenze per delitto o contravvenzione, pari a 569,4 persone per 100.000 abitanti condannate con sentenza irrevocabile. Dal 2000 al 2011 il numero delle persone condannate con sentenza irrevocabile è in calo del 4,8%. I condannati per delitto, cioè per reati per cui sono previste pene come l'ergastolo, la reclusione, la multa, sono stati 238.501, corrispondenti a 397 per 100.000 abitanti, mentre i condannati per contravvenzione, per cui è prevista la pena dell'arresto e/o dell'ammenda, sono stati 103.187, corrispondente a 172 per 100.000 abitanti. Dal 2000 al 2011 diminuisce la quota di quanti hanno riportato condanne definitive per delitti (dall'81,6% al 69,8%) mentre aumenta la quota complementare dei condannati per contravvenzione (dal 18,4% al 30,2%). I condannati sono soprattutto maschi (85%) e di nazionalità italiana (70%), ma aumenta la componente straniera rispetto al 2000. I condannati hanno prevalentemente un'età compresa tra i 25 e i 54 anni. All'inizio del decennio, tra i condannati stranieri nelle prime tre posizioni si collocano i nati in Marocco, Albania e Ex-Jugoslavia. Dal 2003 al 2011, invece, aumentano i condannati di origine romena, fino a divenire i più numerosi negli ultimi due anni. Si registra anche la crescita della quota di condannati nati in Cina. Rispetto al 2000, diminuiscono, sul totale dei reati sentenziati, i furti (dal 16,7% all'11,4%), mentre aumentano le violazioni delle leggi in materia di stupefacenti (dal 5,6% all'11,4%) e il reato di guida sotto influenza di alcool o droghe (dal 16,8% al 36,7%). Il furto, le violazioni delle leggi in materia di stupefacenti e sostanze psicotrope e la guida sotto l'effetto di alcool o droghe sono i reati più sentenziati. Tra gli uomini prevalgono proprio i delitti di violazione delle leggi in materia di droga e sostanze psicotrope (12,3% nel 2011) insieme a quelli di furto (10,8%, in netta diminuzione dal 2000). Per le donne, al primo posto i delitti di furto (14,6%), e di omesso versamento di ritenute previdenziali (12,1%). Nel Mezzogiorno sono più diffusi l'omicidio volontario (ma in calo dal 2000, -15,6% nelle regioni del Sud e -27,5% nelle Isole), la truffa (+113,4% dal 2000), il reato di associazione di stampo mafioso, anch'esso in diminuzione, soprattutto nelle Isole (-35,4%). Al Nord è più diffusa la violazione delle norme sull'immigrazione (in forte aumento dal 2000, soprattutto nelle regioni del Nord-est +466,8%) e delle leggi in materia di droga e sostanze psicotrope, in aumento in tutta Italia. Le durate medie di pronunciamento della sentenza dalla data di commesso reato sono maggiori per i reati di associazione di tipo mafioso, omicidio volontario e evasione d'imposta sui redditi e sul valore aggiunto; minori i tempi di condanna per i reati di stalking e quelli relativi all'immigrazione e alla guida sotto l'effetto di alcool o droghe. Le sentenze per omicidio volontario comportano una reclusione superiore ai 10 anni. Per la maggior parte degli altri delitti considerati la durata della reclusione è inferiore a un anno.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi:    

Sostieni la Fondazione

 

Ultime Notizie

Giustizia e Affari Interni - Sunday 24 March 2019 22:22:53

La responsabilità dell’hosting provider

Nell'ambito dei servizi della società dell'informazione, la responsabilità dell'hosting provider, prevista dall'art. 16 d.lgs. n. 70...

segnalazione della sentenza della Corte di Cassazione Sez. I Civile del 19.3.2019, n. 7708

Patto di Stabliità, Bilancio e Fiscalità - Sunday 24 March 2019 22:03:08

Agevolazioni “prima casa”: la vendita a terzi prima del decorso di cinque anni dall’acquisto

La vendita a terzi dell’immobile acquistato in comunione dai coniugi con le agevolazioni “prima casa”, prima del decorso del term...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti dell’ordinanza della Corte di Cassazione del 21.3.2019, n. 7966

Giustizia e Affari Interni - Sunday 24 March 2019 21:59:00

Reato contro la pubblica amministrazione: la riparazione pecuniaria in favore dell’amministrazione lesa

La Sesta sezione penale ha affermato che, in tema di reati contro la pubblica amministrazione, il pagamento della riparazione pecuniaria in favore...

segnalazione della sentenza della Corte di Cassazione Sez. VI Penale del 20.3-2019, n. 12541

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Sunday 24 March 2019 21:33:13

Acquedotti e fognature: la proprietà e la gestione e l’attribuzione della gestione ad altri soggetti incide sulla permanenza del diritto di proprietà in capo al Comune?

“Priva di fondamento è la tesi del Comune, secondo la quale, poiché è stata trasferita ad un consorzio tra Comuni la pro...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 22.3.2019, n. 1909

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Sunday 24 March 2019 21:19:57

Appalti: la discrezionalità della stazione appaltante sulla verifica facoltativa della congruità dell’offerta

Ll’art. 97, comma 6, del d.lgs. n. 50 del 2016, enuclea l’ambito della “verifica facoltativa”, in forza della quale «...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 22.3.2019, n. 1922

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Sunday 24 March 2019 21:10:10

Procedure di gara: l’incompletezza delle pubblicazioni previste dall’art. 29 del Codice dei Contratti Pubblici

“L’art. 29 del d. lgs. 50 del 2016 stabilisce nel primo comma che “Al fine di consentire l'eventuale proposizione del ricorso ai...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 22.3.2019, n. 1923

Giustizia e Affari Interni - Sunday 24 March 2019 21:01:15

Diniego riconoscimento cittadinanza italiana per condanna a pena pecuniaria per antico episodio di guida sotto stupefacenti

segnalazione della nota della Goustizia Amministrativa alla sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 20.3.2019, n. 1837

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Sunday 24 March 2019 20:57:12

Accesso ai documenti amministrativi di utente del gestore Tim a seguito di disservizio

Sussiste in capo ad un utente del gestore Tim che ha subito disservizio un interesse diretto, concreto e attuale all’ostensione dei documenti...

segnalazione della nota della Giustizia Amministrativa alla sentenza del Tar Catanzaro sez. I del 14.3.2019, n. 532

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Sunday 17 March 2019 19:56:53

Processo amministrativo: è il giudice che fissa i tempi per la decisione finale

“In linea generale, come la giurisprudenza ha più volte sottolineato, nell'ordinamento processuale amministrativo non esiste norma giu...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 15.3.2019, n. 1704

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Sunday 17 March 2019 19:47:00

Preavvviso di rigetto: la determinazione conclusiva ancora negativa va integrata con le argomentazioni che confutano la fondatezza delle ragioni formulate dall’interessato nell’ambito del contraddittorio predecisorio

Si legge nella sentenza del 15 marzo 2019 che “Se è vero, infatti, che, per costante giurisprudenza, laddove il provvedimento negativo...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 15.3.2019, n. 1705

Top