Sunday 06 July 2014 07:46:34

Provvedimenti Regionali  Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza

Appalti: la responsabilità precontrattuale della stazione appaltante in caso di revoca degli atti di gara

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del TAR Lazio Roma Sez. III bis del 26.6.2014

Per giurisprudenza consolidata è astrattamente configurabile una responsabilità precontrattuale in capo alla stazione appaltante che proceda legittimamente alla revoca degli atti di gara, allorquando la determinazione in autotutela abbia inciso su di un affidamento ingenerato nella parte privata alla stipula del contratto di appalto e la condotta precedente alla revoca si palesi non rispettosa dei principi di buona fede e correttezza, in quanto l’amministrazione abbia proseguito l’iter di affidamento dell’appalto nonostante, ad esempio, ricorressero condizioni normative, economiche o finanziarie per interromperlo. In sintesi, ad avviso della giurisprudenza, si palesa scorretta la condotta dell’amministrazione che revochi con ritardo gli atti di gara, ingenerando per tale via legittimi affidamenti in capo all’aggiudicatario, quando avrebbe potuto (e dovuto) procedere con largo anticipo al ritiro in autotutela (cfr. Cons. Stato, sez. IV, 20 febbraio 2014, n. 790). Traslando i superiori principi alla controversia in esame non possono essere ravvisati gli estremi costitutivi di una fattispecie rilevante ai sensi dell’art. 1337 c.c. Ed invero, la condotta tenuta nella specie dall’Ente resistente si palesa pienamente conforme ai canoni di buona fede e correttezza, in quanto – a fronte di una rilevante sopravvenienza legislativa – l’Ente ha senza indugio provveduto ad intervenire in autotutela sul provvedimento di aggiudicazione, a poche settimane dalla sua adozione e senza pertanto ingenerare affidamenti di sorta nei confronti dell’aggiudicatario. In altri termini, non emerge nei fatti, come accertati nell’odierno giudizio, alcuna condotta, attiva o omissiva, suscettibile di essere qualificata come scorretta e quindi lesiva di affidamenti ingenerati nella controparte privata (cfr. Ad. Pl. n. 6 del 2005). Pertanto, la domanda di risarcimento proposta ai sensi dell’art. 1337 c.c. deve essere respinta. Deve essere del pari respinta la domanda di liquidazione dell’indennizzo ai sensi dell’art. 21-quinquies della legge n. 241 del 1990. Tale indennizzo presuppone la legittimità del provvedimento di revoca adottato dall’amministrazione, ma non integra, come sembra dedurre la ricorrente, un effetto automatico della disposta autotutela. Difatti, l’art. 21-quinquies, comma 1, della legge n. 241 del 1990 stabilisce sul punto che “Se la revoca comporta pregiudizi in danno dei soggetti direttamente interessati, l’amministrazione ha l’obbligo di provvedere al loro indennizzo”. Il successivo comma 1-bis aggiunge che nell’ipotesi in cui la revoca “incida su rapporti negoziali” l’indennizzo liquidato agli interessati “è parametrato al solo danno emergente e tiene conto si dell’eventuale conoscenza o conoscibilità da parte dei contraenti della contrarietà dell’atto amministrativo oggetto di revoca all’interesse pubblico, sia dell’eventuale concorso dei contraenti o di altri soggetti all’erronea valutazione della compatibilità di tale atto con l’interesse pubblico”. Ne discende che non può che gravare sull’interessato l’onere di provare: a) che la disposta revoca abbia prodotto pregiudizi in suo danno; b) la quantificazione di tale pregiudizi, in ossequio alla previsione del citato comma 1-bis (cfr. Cons. Stato, sez. V, 6 ottobre 2010, n. 7334). Nel caso di specie, la ricorrente si è limitata ad invocare l’indennizzo ai sensi della disposizione citata, senza allegare, né tanto meno documentare, l’esistenza di un effettivo pregiudizio e gli elementi necessari per la sua quantificazione. Poiché l’indennizzo può essere commisurato al solo danno emergente (cfr. Cons. Stato, sez. VI, n. 5993 del 2012), la ricorrente avrebbe dovuto documentare nel dettaglio le voci patrimoniali a tal fine rilevanti, e non limitarsi a chiedere al Giudice la quantificazione “in misura non inferiore al 50% del risarcimento per equivalente richiesto in caso di illegittimità dei provvedimenti impugnati” (v. memoria difensiva per l’udienza pubblica).

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi:    

Sostieni la Fondazione

 

Ultime Notizie

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Wednesday 30 January 2019 18:36:26

L’avvalimento c.d. “di garanzia”e c.d. “tecnico od operativo”

La Sesta sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 30 gennaio 2019 ha affermato che “l’istituto dell’avval...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato del VI del 30.1.2019, n. 755

Giustizia e Affari Interni - Wednesday 30 January 2019 18:26:36

Rinnovo della licenza di pistola ad uso personale: l’irrilevanza dell’appartenenza alla categoria degli imprenditori con ingente fatturato

La Terza Sezione del Consiglio di Stato ha richiamato la giurisprudenza per la quale, “ogni volta che esamina una istanza di rinnovo, il Mini...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III de 30.1.2019, n. 757

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Tuesday 29 January 2019 09:49:31

Reddito di cittadinanza e pensioni: in Gazzetta Ufficiale il decreto legge

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.23 del 28-01-2019 il DECRETO-LEGGE 28 gennaio 2019, n. 4 recante “Disposi...

segnalazione del decreto-legge n. 4/2019 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28.1.2019, n. 23

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 29 January 2019 09:47:07

Anac: in Gazzetta Ufficiale il Regolamento per i pareri di precontenzioso

In G.U. n. 22 del 26 gennaio 2019 è pubblicata la Delibera 9 gennaio 2019 dell’Anac recante il Regolamento in materia di pareri di pre...

segnalazione della delibera Anac pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 26.1.2019, n. 22

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Friday 18 January 2019 20:00:51

Fatturazione elettronica negli appalti: recepimento UE

In Gazzetta Ufficiale n. 14 del 17 gennaio 2019 è pubblicato il Decreto Legislativo 27 dicembre 2018, n. 148: Attuazione della direttiva (UE...

segnalazione del decreto legislativo n. 148/2018 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 17.1.2019

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Friday 18 January 2019 18:25:37

Nuove norme Anticorruzione: in Gazzetta Ufficiale la legge n. 3/2019

In Gazzetta Ufficiale n. 13 del 16 gennaio 2019 è pubblicata la Legge 9 gennaio 2019, n. 3: Misure per il contrasto dei reati contro la pubb...

segnalazione della legge n. 3/2019 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 13 del 16.1.2019

Giustizia e Affari Interni - Thursday 10 January 2019 10:50:42

Diffamazione a mezzo stampa: l’esimente del diritto di critica

Secondo la consolidata giurisprudenza della Corte di Cassazione da ultimo ribadita nella sentenza depositata in data 2 gennaio 2019 (Presidente Pal...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza della Corte di Cassazione Penale Sez. V del 2.1.2019, n. 60

Patto di Stabliità, Bilancio e Fiscalità - Tuesday 08 January 2019 09:35:45

Diritti di rogito dei segretari comunali: le somme destinate al pagamento dell’emolumento sono al lordo

Con riferimento ai diritti di rogito spettanti ai segretari comunali, ai sensi dell’articolo 10, comma 2bis, del D.L. 90/2014, e in particola...

segnalazione della delibera della Corte dei Conti Sezione Controllo Regione Lombardia del 20.12.2018, n. 366

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Tuesday 08 January 2019 09:24:17

Procedure di gara: il soccorso istruttorio

Il Consiglio di Stato con la sentenza depositata in data 4 gennaio 2’19 ha richiamato i principi enunciati dalla pronuncia dell’Adunanz...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 4.1.2019, n. 96

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Tuesday 08 January 2019 08:43:17

Gare: sí allo scostamento dai valori del costo del lavoro delle tabelle ministeriali se puntualmente giustificato

La costante giurisprudenza del Consiglio di Stato rammenta che i valori del costo del lavoro risultanti dalle tabelle ministeriali non costituiscon...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 4.1.2019, n. 90

Top