Tuesday 06 July 2021 08:33:08

Normativa  Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI - Quesito su eventuale termine massimo di assenza del dipendente che usufruisce di riposi e ferie solidali, ai sensi dell’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

 In relazione all’istituto delle ferie e riposi solidali di cui all’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018, esiste un termine di durata massima dell’assenza del dipendente fruitore?

 

 

Testo del Provvedimento

 In relazione all’istituto delle ferie e riposi solidali di cui all’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018, esiste un termine di durata massima dell’assenza del dipendente fruitore?

 Preliminarmente, si fa presente che la cessione a titolo gratuito di riposi e ferie maturati in favore dei lavoratori dipendenti dallo stesso datore di lavoro è stata introdotta dall’art. 24 del D. Lgs. n. 151/2015, che espressamente prevede che vi si possa dare attuazione “…nella misura, alle condizioni e secondo le modalità stabilite dai contratti collettivi stipulati dalle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale applicabili al rapporto di lavoro”. Tale previsione ha dunque trovato realizzazione, per il personale del comparto delle Funzioni Centrali, con l’entrata in vigore dell’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali del 12/02/2018, il quale disciplina compiutamente l’istituto dei riposi e delle ferie solidali con riguardo ai requisiti, condizioni e modalità di attuazione; come ad esempio, la volontarietà e gratuità della cessione, la necessità di dare assistenza ai figli minori bisognosi di costanti cure e l’idonea certificazione delle stesse.

 E tuttavia, l’articolo in parola non indica alcun termine massimo di assenza del dipendente che usufruisce di detti riposi e ferie solidali, bensì si limita a prescrivere che il dipendente può “presentare specifica istanza all’Amministrazione, reiterabile, di utilizzo di ferie e giornate di riposo per una misura massima di 30 giorni per ciascuna domanda, …” (art. 30, comma 2 del CCNL citato). Gli unici obblighi presenti nel Contratto Collettivo, invero, sono la preventiva fruizione delle ordinarie ferie e riposi del dipendente (comma 7) e, il ritorno in disponibilità di quelle solidali allorquando cessino, prima della loro fruizione totale o parziale, le necessarie condizioni legittimanti delle stesse (comma 9).

 

 

Ultime Notizie

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 09 September 2021 17:24:16

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI- Quesito su maturazione delle ferie annualmente spettanti al dipendente che usufruisce di ferie e riposi solidali di cui all’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

 

Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 09 September 2021 16:46:23

AREA SANITA’ 2016-2018 - Quesito su erogazione del compenso di € 120 per i turni prestati nei servizi di “pronto soccorso”

 

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 06 July 2021 08:35:42

AREA SANITA’ - Quesito su possibilità di conferire incarichi di sostituzione di unità operative complesse prive di titolari a dirigenti in posizione di comando

Ai sensi dell’art. 22 del CCNL dell&r...

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 06 July 2021 08:33:08

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI - Quesito su eventuale termine massimo di assenza del dipendente che usufruisce di riposi e ferie solidali, ai sensi dell’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

 In relazione all’istituto delle ferie e ri...

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 02 July 2021 12:27:26

Controversie relative all’impugnazione di un titolo edilizio: i due orientamenti contrapposti sulla vicinitas

Con riguardo specifico alle controversie relative all’impugnazione di un titolo edilizio, deve darsi atto di due orientamenti contrapposti (v...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 2.7.2021, n. 5078

Giustizia e Affari Interni - Friday 02 July 2021 10:27:58

Detenzioni armi e munizioni: la discrezionalità nella valutazione della sussistenza dei requisiti di affidabilità del soggetto

Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, l'Autorità di pubblica sicurezza gode di ampia discrezionalità nel valutare la...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 2.7.2021, n. 5087

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Friday 02 July 2021 10:18:14

Consiglieri comunali: il diritto di accesso agli atti dell’ente locale non impone l’estrazione di copia di tutta la documentazione ma di visionare gli atti

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 22.6.2021, n. 4792

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 May 2021 14:31:03

Abusi edilizi: risponde dell’abuso non solo il suo diretto autore ma anche chi acquista la proprietà dell’immobile che ne è affetto

In data 28 maggio 2021 è stata depositata la sentenza della Seconda Sezione del Consiglio di Stato a tenore della quale “(…)fer...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. II del 28.5.2021, n. 4134

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 18 May 2021 07:22:15

Procedure di gara: non esiste un principio assoluto di unicità o immodificabilità delle commissioni giudicatrici

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 18 maggio 2021 ribadisce che non esiste nel nostro ordinamento un...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.5.2021, n. 3847

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 18 May 2021 07:14:57

Ricorso cumulativo: la deroga alla regola generale dell'impugnabilità, con un ricorso, di un solo provvedimento

Nella fattispecie giunta all’attenzione del Consiglio di Stato l’appellante assume che il ricorso di primo grado era finalizzato alla r...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.5.2021, n. 3847

Copyright © 2016 Gazzetta Amministrativa | All Rights Reserved | Privacy - Note Legali
Via Giovanni Nicotera, 29 - 00195 - Roma.
Partita Iva: 14140491003 - Codice Fiscale: 97910230586
Top