Monday 17 May 2021 16:26:42

Normativa  Sanità e Sicurezza Sociale

Patroni Griffi, Tutela del lavoro e della salute nelle emergenze

Pubblicato il 17 maggio 2021 | A cura del Consiglio di Stato

"Tutela del lavoro e della salute nelle emergenze

di Filippo Patroni Griffi

 

1. Porto il saluto del Consiglio di Stato e ringrazio il Primo Presidente e gli organizzatori –in primis il presidente Napoletano– per avermi invitato a questo convegno.

Ed è un ringraziamento non formale, per due ordini di ragioni.

Perché mi fa piacere di essere presente quale presidente del Consiglio di Stato a un convegno organizzato da colleghi della Cassazione in questa sede a me cara peraltro anche a motivo di ricordi familiari: la mia presenza vuole essere un segno del costante dialogo tra giurisdizioni, che si arricchirà a breve in ragione della richiesta, che ho preannunciato al Primo Presidente, di chiedere alla Corte un contributo dell’Ufficio del massimario su una questione pendente all’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, riprendendo una prassi già sperimentata in passato tra la Corte e il Consiglio.

La seconda ragione è personale. Nella libreria di mio padre, io ero ancora all’università, vi erano dei libri con la copertina gialla, Jandi Sapi editore.

Era la collana delle pubblicazioni del Centro Studi di diritto del lavoro e mio padre ebbe a parlarmi del presidente Domenico Napoletano. E rividi quegli studi e sentii nuovamente parlare del Centro studi durante il mio uditorato “mirato” a Napoli, prima di prendere servizio come pretore del lavoro a Potenza, dal mio giudice affidatario, quella splendida persona che era il compianto Paolo Stile, ben conosciuto qui in Corte.

Quando ho ricevuto l’invito del presidente Giuseppe Napoletano, sono stato quindi ben lieto di accoglierlo.

2. Il tema del convegno è di estrema attualità, ma, nella sua articolazione, non si “limita” all’attualità.

Si parte dalla contemporaneità dell’emergenza, anzi delle emergenze: perché l’emergenza sanitaria ha dato luogo a un complesso di emergenze che hanno toccato aspetti della vita e degli affetti di ogni persona, per poi riversarsi in settori cruciali della comunità: la salute, il lavoro, il reddito, l’istruzione. 

Fronteggiare queste emergenze, in primo luogo, ha reso indispensabile la circolazione dei saperi: il medico, lo scienziato, il giurista, l’economista, lo statistico, hanno dovuto mettere il loro sapere al servizio della comunità, ma combinandolo e coordinandolo con il sapere dell’altro.

Ha poi costituito una sfida per la politica. Per fronteggiare l’esperienza sanitaria questa ha dovuto bilanciare –come insegna la Corte costituzionale il valore della salute con altri valori ed esigenze di rango costituzionale quali il lavoro, l’istruzione, in modo da evitare che l’emergenza sanitaria aumentasse le disuguaglianze tra le persone e tra i territori, o almeno per attenuare il rischio.

Ma ha impegnato anche il giurista e noi giudici. Il giurista è stato chiamato a fornire soluzioni normative anche rivedendo categorie giuridiche “ordinarie” che non si rivelavano idonee o utili a operare nell’emergenza: un fatto, l’emergenza, non direttamente contemplato in Costituzione (ad eccezione dello stato di guerra) ma da sempre immanente al sistema, che non tollera vuoti di potere né assenza di strumenti giuridici in grado di affrontarla, strumenti che vanno quindi comunque trovati nelle coordinate costituzionali, senza dover ricorrere a uno Stato d’eccezione di matrice schmittiana.

Anche i giudici hanno dovuto affrontare l’emergenza. Lo abbiamo fatto modificando le nostre abitudini lavorative: l’operatività nel sistema di giustizia amministrativa, dal 2017, del processo amministrativo interamente telematico, oltre che l’impegno di giudici, avvocati e personale amministrativo, ci ha consentito di non interrompere mai le nostre udienze, si tenessero in presenza o da remoto, con contraddittorio cartolare nella prima fase e poi con la partecipazione da remoto dei difensori.

Ciò ci ha consentito di non accumulare arretrato, ma soprattutto di rispondere tempestivamente, in sede cautelare e talvolta anche nel merito, sia alla domanda di tutela dei cittadini nei confronti dei poteri pubblici emergenziali, oggettivamente incidenti su diritti anche fondamentali delle persone, sia ai conflitti, che sono purtroppo intervenuti, tra i diversi livelli di governo della Repubblica.

Il convegno di oggi si incentra sulla tutela del lavoro, articolandosi in tematiche chiave: la tutela del posto di lavoro, le diverse modalità di prestazione lavorativa, il sostegno al reddito, la sicurezza sul lavoro.

Il mio unico rammarico è non poter seguire i lavori. Ma sono grato agli organizzatori per avermi dato l’opportunità di portare il mio saluto a questa bella iniziativa."

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi:    

Sostieni la Fondazione

 

Ultime Notizie

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 09 September 2021 17:24:16

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI- Quesito su maturazione delle ferie annualmente spettanti al dipendente che usufruisce di ferie e riposi solidali di cui all’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

 

Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Thursday 09 September 2021 16:46:23

AREA SANITA’ 2016-2018 - Quesito su erogazione del compenso di € 120 per i turni prestati nei servizi di “pronto soccorso”

 

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 06 July 2021 08:35:42

AREA SANITA’ - Quesito su possibilità di conferire incarichi di sostituzione di unità operative complesse prive di titolari a dirigenti in posizione di comando

Ai sensi dell’art. 22 del CCNL dell&r...

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 06 July 2021 08:33:08

COMPARTO FUNZIONI CENTRALI - Quesito su eventuale termine massimo di assenza del dipendente che usufruisce di riposi e ferie solidali, ai sensi dell’art. 30 del CCNL Funzioni Centrali 2016-2018

 In relazione all’istituto delle ferie e ri...

ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 02 July 2021 12:27:26

Controversie relative all’impugnazione di un titolo edilizio: i due orientamenti contrapposti sulla vicinitas

Con riguardo specifico alle controversie relative all’impugnazione di un titolo edilizio, deve darsi atto di due orientamenti contrapposti (v...

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 2.7.2021, n. 5078

Giustizia e Affari Interni - Friday 02 July 2021 10:27:58

Detenzioni armi e munizioni: la discrezionalità nella valutazione della sussistenza dei requisiti di affidabilità del soggetto

Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, l'Autorità di pubblica sicurezza gode di ampia discrezionalità nel valutare la...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 2.7.2021, n. 5087

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Friday 02 July 2021 10:18:14

Consiglieri comunali: il diritto di accesso agli atti dell’ente locale non impone l’estrazione di copia di tutta la documentazione ma di visionare gli atti

segnalazione del Prof. avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 22.6.2021, n. 4792

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 May 2021 14:31:03

Abusi edilizi: risponde dell’abuso non solo il suo diretto autore ma anche chi acquista la proprietà dell’immobile che ne è affetto

In data 28 maggio 2021 è stata depositata la sentenza della Seconda Sezione del Consiglio di Stato a tenore della quale “(…)fer...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. II del 28.5.2021, n. 4134

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 18 May 2021 07:22:15

Procedure di gara: non esiste un principio assoluto di unicità o immodificabilità delle commissioni giudicatrici

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 18 maggio 2021 ribadisce che non esiste nel nostro ordinamento un...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.5.2021, n. 3847

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Tuesday 18 May 2021 07:14:57

Ricorso cumulativo: la deroga alla regola generale dell'impugnabilità, con un ricorso, di un solo provvedimento

Nella fattispecie giunta all’attenzione del Consiglio di Stato l’appellante assume che il ricorso di primo grado era finalizzato alla r...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.5.2021, n. 3847

Copyright © 2016 Gazzetta Amministrativa | All Rights Reserved | Privacy - Note Legali
Via Giovanni Nicotera, 29 - 00195 - Roma.
Partita Iva: 14140491003 - Codice Fiscale: 97910230586
Top