Friday 01 June 2018 09:35:16

Giurisprudenza  Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza

Procedure di gara: le ipotesi delle clausole immediatamente escludenti

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 1.6.2018

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 1 giugno 2018 ha richiamato i principi riaffermati recentemente dall’Adunanza Plenaria n. 4 del 26 aprile 2018.

In particolare, l’Adunanza Plenaria ha richiamato la consolidata giurisprudenza del Consiglio che ha enucleato “le ipotesi” delle “clausole immediatamente escludenti”:

“a) clausole impositive, ai fini della partecipazione, di oneri manifestamente incomprensibili o del tutto sproporzionati per eccesso rispetto ai contenuti della procedura concorsuale (si veda Cons. Stato sez. IV, 7novembre 2012, n. 5671);

b) regole che rendano la partecipazione incongruamente difficoltosa o addirittura impossibile (così l’Adunanza plenaria n. 3 del 2001);

c) disposizioni abnormi o irragionevoli che rendano impossibile il calcolo di convenienza tecnica ed economica ai fini della partecipazione alla gara; ovvero prevedano abbreviazioni irragionevoli dei termini per la presentazione dell'offerta (cfr. Cons. Stato sez. V, 24 febbraio 2003, n. 980);

d) condizioni negoziali che rendano il rapporto contrattuale eccessivamente oneroso e obiettivamente non conveniente (cfr. Cons. Stato, Sez. V, 21 novembre 2011 n. 6135; Cons. Stato, sez. III, 23 gennaio 2015 n. 293);

e) clausole impositive di obblighi contra ius (es. cauzione definitiva pari all'intero importo dell'appalto: Cons. Stato, sez. II, 19 febbraio 2003, n. 2222);

f) bandi contenenti gravi carenze nell'indicazione di dati essenziali per la formulazione dell'offerta (come ad esempio quelli relativi al numero, qualifiche, mansioni, livelli retributivi e anzianità del personale destinato ad essere assorbiti dall'aggiudicatario), ovvero che presentino formule matematiche del tutto errate (come quelle per cui tutte le offerte conseguono comunque il punteggio di "0" pt.);

g) atti di gara del tutto mancanti della prescritta indicazione nel bando di gara dei costi della sicurezza "non soggetti a ribasso" (cfr. Cons. Stato, sez. III, 3 ottobre 2011 n. 5421)”.

Per converso, ha ricordato che “è stato ribadito il principio generale secondo il quale le rimanenti clausole, in quanto non immediatamente lesive, devono essere impugnate insieme con l'atto di approvazione della graduatoria definitiva, che definisce la procedura concorsuale ed identifica in concreto il soggetto leso dal provvedimento, rendendo attuale e concreta la lesione della situazione soggettiva (Cons. Stato, sez. V, 27 ottobre 2014, n. 5282) e postulano la preventiva partecipazione alla gara”.

Pertanto, sul punto di interesse, ha affermato che: “le clausole del bando di gara che non rivestano portata escludente devono essere impugnate unitamente al provvedimento lesivo e possono essere impugnate unicamente dall’operatore economico che abbia partecipato alla gara o manifestato formalmente il proprio interesse alla procedura”.

Per continuare la lettura vai alla sentenza.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 22 October 2018 14:29:08

Ristrutturazione edilizia: il Consiglio di Stato chiarisce quando va richiesto il permesso di costruire, la SCIA oppure super DIA 

“In termini generali costituiscono interventi di ristrutturazione edilizia quegli interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi medi...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.10.2018, n. 5984

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Monday 22 October 2018 14:17:18

Procedura di gara: la prevalenza delle previsioni del bando in caso di contrasto rispetto a quelle del disciplinare e del capitolato

Nel giudizio giunto all’esame del Consiglio di Stato l’appellante si duole, tra l’altro, che vi era antinomia tra il bando di gar...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.10.2018, n. 5968

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 22 October 2018 14:12:05

Affidamento diretto: le controversie rientrano nella giurisdizione del giudice amministrativo 

Il Consiglio di Stato nella sentenza del 19 ottobre 2018 ha affermato che “l’impugnazione dell’atto di affidamento diretto in ass...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.10.2018, n. 5981

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 22 October 2018 14:09:04

Esecuzione del giudicato: la c.d. ottemperanza di chiarimenti

La giurisprudenza del Consiglio ha già avuto modo di evidenziare come il ricorso ex art. 112, comma 5, cod. proc. amm. non presenti caratter...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.10.2018, n. 5978

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 22 October 2018 13:57:39

Operazioni elettorali: il premio di maggioranza, finalizzato alla governabilità, non comprime in modo eccessivo e irragionevole l’opposto principio di rappresentatività 

È giunta all’esame della Terza Sezione del Consiglio di Stato la sentenza del Tar per la Lombardia che ha respinto il ricorso proposto...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.10.2018, n. 5967

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 22 October 2018 13:49:14

La motivazione del provvedimento amministrativo: é inammissibile un’integrazione postuma effettuata in sede di giudizio, mediante atti processuali, o comunque scritti difensivi

Costituisce principio consolidato che l’onere di provare la data di realizzazione e la consistenza originaria dell’immobile abusivo spe...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.10.2018, n. 5984

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Monday 22 October 2018 13:35:57

Infiltrazione mafiosa: la misura dello scioglimento dell’organo elettivo

La Sezione Terza del Consiglio di Stato nella sentenza del 18 ottobre 2018 ha richiamato i principi elaborati dalla Sezione da ultimo, con la sente...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.10.2018, n. 5970

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 22 October 2018 13:32:11

Appello: individuazione del momento da cui far decorrere il termine breve  per la proposizione del gravame

Il Consiglio di Stato nella sentenza del 18 ottobre ha affrontato, tra l’altro, la questione della valutazione della tempestività del...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 18.10.2018, n. 5970

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 22 October 2018 13:21:16

Demolizione opere abusive: la prova della data di ultimazione dei lavori

“In linea di diritto, l'onere della prova dell'ultimazione entro una certa data di un'opera edilizia abusiva, allo scopo di dimostrare che es...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.10.2018, n. 5988

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 22 October 2018 12:59:13

Il rilascio del titolo edilizio in sanatoria: il parere dell’amministrazione preposta alla tutela del vincolo

Questo Consiglio ha chiarito, con giurisprudenza concorde risalente alla sentenza dell’Adunanza Plenaria n. 20 del 1999, che “il rilasc...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.10.2018, n. 5985

Top