Sunday 03 December 2017 09:59:19

Giurisprudenza  Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa

La «configurazione strutturale» dei pubblici uffici: la giurisdizione sugli atti di organizzazione

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 1.12.2017

La Quarta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 1 dicembre 2017 ha affermato che “La «configurazione strutturale» degli uffici ‒ ossia l’indicazione delle linee fondamentali dell'organizzazione, l’individuazione degli uffici di maggiore rilevanza, la precisazione dei modi di conferimento della titolarità dei medesimi e la determinazione delle piante organiche ‒ è una funzione alla quale l’amministrazione provvede mediante atti organizzativi generali, anche di natura normativa, espressione di attività autoritativa, i quali, rispetto agli atti di bassa organizzazione e gestione dei rapporti di lavoro, assumono il ruolo di «atti presupposti».

Per una scelta legislativa posta a base della riforma del pubblico impiego, gli atti che si collocano al di sotto della configurazione strutturale dei pubblici uffici e che riguardano il funzionamento degli apparati sono sindacabili dal giudice civile.

In linea con i precetti degli art. 103 e 113 della Costituzionale (ispirati al principio di effettività della tutela), gli «atti presupposti» possono essere impugnati davanti al giudice amministrativo, poiché l’art. 63 del d.lgs. n. 165 del 2001 prevede espressamente l’eventualità della contemporanea pendenza del giudizio amministrativo sull'atto presupposto e del giudizio ordinario sulle determinazioni conseguenti dell’Amministrazione, che può coinvolgere l'atto presupposto ai fini della disapplicazione, escludendo la necessità di sospendere il processo dinanzi al giudice ordinario.

Tuttavia, per l’orientamento delle Sezioni Unite (di cui il Collegio prende atto), la giurisdizione del giudice amministrativo si radica nei soli casi in cui gli atti organizzativi non incidano direttamente su atti di gestione del rapporto di lavoro, perché hanno sui singoli rapporti solo efficacia indiretta o riflessa, talché il pregiudizio della posizione dei lavoratori può essere eliminato non già dalla disapplicazione, ma dall’annullamento del provvedimento amministrativo.

Sussiste invece la giurisdizione del giudice civile quando il giudizio investe direttamente quelli che, per una scelta legislativa, vanno qualificati come atti di gestione del rapporto, anche dirigenziale, in relazione ai quali i provvedimenti di autoregolamentazione costituiscono atti presupposti.

Per la sopra richiamata giurisprudenza, il dipendente, che risente degli effetti di un atto amministrativo, non può scegliere se rivolgersi al giudice amministrativo per l’annullamento dell’atto, oppure al giudice ordinario per la tutela del rapporto di lavoro, previa disapplicazione dell’atto presupposto.”

Per continuare nella lettura vai alla sentenza,

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Unione Europea e Cooperazione Internazionale - Thursday 05 July 2018 14:44:39

Data Protection Officer: requisiti e certificazioni nel nuovo regolamento europeo sulla Privacy

Le caratteristiche necessarie per ricoprire il ruolo di Responsabile della Protezione dei dati

Con l’adozione del GP...

Nota del dott. Massimigliano Mignanelli

Unione Europea e Cooperazione Internazionale - Tuesday 03 July 2018 09:36:50

Cooperazioni Italo-libica nel contrasto al traffico di esseri umani: approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per la cessione a titolo gratuito di unità navali

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moa...

segnalazione del comunicato del Consiglio dei Ministri del 2.7.2018

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Tuesday 03 July 2018 09:31:21

Decreto dignità: approvato dal Consiglio dei Ministri un decreto-legge che introduce misure urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese

 

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dello sviluppo economico e del lavoro e delle po...

Segnalazione del comunicato del Consiglio dei Ministri del 2.7.2018

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 02 July 2018 16:41:44

La relazione tra la tutela dell’ambiente e l’istituto del silenzio assenso nell’ultima giurisprudenza amministrativa

Prima di affrontare il tema del presente lavoro, è utile un breve accesso all’ istituto del silenzio assen...

Nota del dott. Maurizio Asprone

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 02 July 2018 15:31:29

L'espropriazione per pubblica utilità nella giurisprudenza

L'espropriazione per pubblica utilità è un procedimento a carattere ablatorio, attraverso il quale la pubblica amministrazione acquis...

Nota del dott. Massimiliano Mignanelli

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Monday 25 June 2018 07:03:25

Abusi edilizi: quando è possibile sostituire la demolizione con una sanzione

La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione con sentenza del 21 giugno 2018 ha affermato che “La sanatoria disciplinata dagli articoli...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti dell sentenza della Corte di Cassazione Sez. III Penale del 21.6.2018, n. 28747

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 15:16:32

Il divieto del rinnovo tacito dei contratti delle pubbliche amministrazioni e la revisione periodica del prezzo

L’art. 6 della legge 24 dicembre 1993, n. 537 (come sostituito dall'art. 44 della legge 23 dicembre 1994 n. 724 ed il cui comma 2 è st...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 21 giugno 2018, n. 3812

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 21 June 2018 15:09:20

Gara d’appalto per l’esternalizzazione del servizio di TPL: non è necessaria la pubblicazione dell’avviso di preinformazione

L’art. 18 del d.lgs. 422 del 19 novembre 1997 dispone che il bando di gara deve garantire “che la disponibilità a qualunque tito...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 21 giugno 2018, n. 3822

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 21 June 2018 15:02:37

Condanna alla spese legali: la sindacabilità in appello

La sindacabilità in appello della condanna alle spese comminata in primo grado, in quanto espressiva della discrezionalità di cui dis...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 21 giugno 2018, n. 3818

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Thursday 21 June 2018 14:59:21

La delibera di approvazione del rendiconto: l’impugnazione dei consiglieri comunali per violazione del termine per il deposito della relazione dell’organo di revisione

La vicenda controversa giunta all’attenzione del Consiglio di Stato vede  in il Comune di Francavilla Marittima appellante per ottenere...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 21 giugno 2018, n. 3814

Top