Tuesday 17 October 2017 14:12:29

Giurisprudenza  Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio

Urbanistica: la destinazione a parcheggio pubblico impressa in base a previsioni di tipo urbanistico non costituisce vincolo espropiativo della proprietà privata 

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 13.10.2017

Secondo un avviso costante della Quarta Sezione ( cfr. ex multis, Cons. Stato, sez. IV, 17 marzo 2017, n. 1196) da ultimo  ribadito nella sentenza del 13.10.2017, la destinazione a parcheggio pubblico impressa in base a previsioni di tipo urbanistico, non comportando automaticamente l’ablazione dei suoli ed, anzi, ammettendo la realizzazione anche da parte dei privati, in regime di economia di mercato, delle relative attrezzature destinate all’uso pubblico costituisce vincolo conformativo e non anche espropriativo della proprietà privata per cui la relativa imposizione non necessita della contestuale previsione dell’indennizzo, né delle puntuali motivazioni sulle ragioni poste a base della eventuale reiterazione della previsione stessa. 

Più in generale, va attribuita natura non espropriativa, ma conformativa del diritto di proprietà sui suoli a tutti quei vincoli che non solo non siano esplicitamente preordinati all’esproprio in vista della realizzazione di un’opera pubblica, ma nemmeno si risolvano in una sostanziale ablazione dei suoli medesimi , consentendo al contrario la realizzazione di interventi da parte dei privati ( cfr Cons. Stato sez. IV 7 aprile 2010 n. 1982) e ciò in linea con quanto statuito dalla Corte Costituzionale con la sentenza n.179 del 20 maggio 1999 che ha sancito appunto il principio per cui non sono annoverabili tra i vincoli espropriativi quelli derivanti da scelte urbanistiche realizzabili anche attraverso l’iniziativa privata. In sostanza, sono conformativi e al di fuori dello schema ablatorio-espropriativo (non comportano indennizzo, non decadono al quinquennio e quindi non sussiste un dovere di ritipizzazione) i vincoli che importano una destinazione, anche di contenuto specifico, realizzabile ad iniziativa privata o promiscua pubblico-privata, che non comportino necessariamente espropriazione o interventi ad esclusiva iniziativa pubblica e, quindi, siano attuabili anche dal soggetto privato e senza necessità di ablazione del bene (cfr. Cons. Stato, sez. IV, 12 aprile 2017, n. 1700). 

Quanto poi alla necessità di una puntuale motivazione delle scelte urbanistiche operate dal Comune, nella sostanza, come detto, essa è riferita al vigente Piano particolareggiato. In ogni caso, non può ammettersi l’obbligo di una specifica motivazione per tutte le scelte operate. Nel caso di specie si tratta di una variante generale che non necessita una motivazione articolata in modo diverso rispetto a quella propria di un Piano regolatore, cioè non una motivazione specifica circa la destinazione di zona delle singole aree, essendo sufficiente una motivazione sulle esigenze urbanistiche che sono a fondamento della variante medesima (cfr. Cons. Stato. A.P. n. 24 del 1999 e sez. IV, 28 settembre 2016, n. 4022)".

Per continuare nella lettura vai alla sentenza integrale.

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 19 February 2018 17:08:22

La condanna della P.A. al risarcimento del danno da provvedimento amministrativo illegittimo

La Sesta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 19 febbraio 2018 ha affermato che “per giurisprudenza amministrativa consolidata,...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.2.2018, n. 1061

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 19 February 2018 17:00:39

È annullabile l’atto amministrativo adottato sulla base di una legge incostituzionale

La Sesta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza depositata in data 19 febbraio 2018 ha ribadito l’orientamento prevalente della giuris...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.2.2018, n. 1064

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 19 February 2018 16:53:58

Elezioni nei Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti: modalità di attribuzione del cd. premio di maggioranza alla lista o coalizione di liste collegate al sindaco eletto

“La materia del contendere che accomuna i tre appelli ha, invero, ad oggetto le modalità di attribuzione del cd. premio di maggioranza...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 19.2.2018, n. 1067

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Monday 19 February 2018 16:48:40

Giudizio elettorale: é possibile l’integrazione del contraddittorio se il ricorso è stato notificato ad un solo controinteressato

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 19 febbraio 2018 ha richiamato la la giurisprudenza in tema di giudizio elettorale (cfr....

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 19.2.2018, n. 1067

Giustizia e Affari Interni - Friday 09 February 2018 09:52:30

Segnalazione di condotte illecite – Whistleblowing: On line l’applicazione informatica Anac

E’ on line l’applicazione informatica Whistleblowing per l’acquisizione e la gestione, nel rispetto delle garanzie di riservatezz...

segnalazione del comunicato Anac del 8.2.2018

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Wednesday 31 January 2018 08:12:50

Ricorso contro il diniego di accesso ai documenti: il giudice anche ex officio può imporre la notifica al controinteressato

Va ribadito il principio per cui, nonostante sia condivisibile la tesi per cui non può essere dichiarato inammissibile il ricorso avverso il...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.1.2018, n. 356

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Wednesday 31 January 2018 08:08:42

Notifica a mezzo del servizio postale: se la firma è illeggibile e non è indicata la qualità sull’avviso di ricevimento senza querela di falso la consegna si presume effettuata nelle mani del destinatario

Rileva il principio generale in base al quale, nel caso di notifica a mezzo del servizio postale, ove l’atto sia consegnato all’indiriz...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.1.2018, n. 345

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Wednesday 31 January 2018 08:02:09

Commissioni di concorso: la sindacabilità dei giudizi espressi

La Sesta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 19 gennaio 2018 ha ribadito che “sebbene in linea di principio i giudizi espressi...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.1.2018, n. 353

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Wednesday 31 January 2018 07:43:03

L’apposizione di vincolo archeologico: il ritrovamento di resti di insediamenti di epoche passate in una determinata area rende probabile la presenza di altri resti nelle immediate vicinanze

Nella sentenza depositata in data 19 gennaio 2018 la Sesta Sezione del Consiglio di Stato afferma che “Com’è noto, la l. 1°...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 19.1.2018, n. 347

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Wednesday 31 January 2018 07:38:21

Il giudizio di ottemperanza: la giurisprudenza consolidata

In via preliminare la Quarta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 19 gennaio 2018 rammenta che per “consolidata giurisprudenza l...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. lV del 19.1.2018, n. 338

Top