Thursday 27 July 2017 14:19:09

Giurisprudenza  Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza

Il passaggio dal metodo del raffronto a coppie a quello c.d. scolastico

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 21.7.2017

La Terza Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 21 luglio 2017 ha richiamato quanto chiarito dal Consiglio di Stato nella pronuncia n. 30 del 26 luglio 2012 e, ancor più esplicitamente, in sede di revocazione nella sentenza n. 1 del 10 gennaio 2013 dell’Adunanza plenaria, secondo cui il metodo del c.d. “confronto a coppie”, lungi dall’essere un autonomo criterio di selezione dell’offerta, è invece solo un peculiare modo attuativo proprio del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa in virtù del quale, in particolare, ogni elemento qualitativo dell’offerta è oggetto di valutazione attraverso la determinazione dei coefficienti all’interno di una tabella triangolare, nella quale le offerte di ogni concorrente sono confrontate a due a due e per ogni coppia di offerte ogni commissario indica l’elemento preferito, attribuendo un punteggio che esprime un certo grado di preferenza, compreso tra 1 e 6 (v., sul punto, anche Cons. St., sez. V, 28 febbraio 2012, n. 1150).

"Ora proprio questo Consiglio, in relazione ad analoga vicenda, ha chiarito che il passaggio dal metodo del raffronto a coppie a quello c.d. scolastico non può variare i rapporti tra le offerte delle imprese rimaste in gara, essendo solo necessario, al venir meno di un concorrente, eliminare i suoi punteggi e quelli conseguiti dagli altri concorrenti nel confronto a coppie con il primo e, in esito a tale eliminazione, procedere alla rinnovazione delle operazioni successive (trasformazione dei punteggi attribuiti a ciascun concorrente in coefficienti definitivi, assegnando a un concorrente il punteggio più alto e proporzionando a tale valore massimo i punteggi prima calcolati) (Cons. St., sez. V, 27 agosto 2014, n. 4358 e, più in particolare, Cons. St., sez. V, 23 dicembre 2015, n. 5825, citata anche dal primo giudice). Proprio a tale condivisibile e corretto indirizzo interpretativo, espressamente richiamato dalla sentenza impugnata, il primo giudice ha inteso uniformarsi, con valutazione che, dunque, va immune da censura nel determinare la rinnovazione della sola fase valutativa delle offerte, alla stregua dei principî appena enunciati, principî che, giova qui anche ricordarlo, l’allora Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici, nel parere precontenzioso n. 141 del 20 giugno 2014, ha mostrato di condividere laddove ha affermato come sia necessario, una volta escluso dalla gara il concorrente illegittimamente ammesso, "rinnovare il segmento procedurale inficiato dalla illegittima valutazione, attraverso un riconteggio che non tenga più in considerazione i punteggi assegnati sulla scorta dei confronti ottenuti con la concorrente che non doveva essere valutata".

Per continuare nella lettura scarica la sentenza.

 

 

Testo del Provvedimento (Contenuto Riservato)

 

Se hai già aderito:

Entra

altrimenti per accedere ai servizi puoi:

Abbonarti

oppure

Sostenere la fondazione

 

Ultime Notizie

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 July 2017 13:45:12

Annullamento del permesso di costruire: cosa deve fare il Comune delle opere realizzate in base ad un titolo inizialmente efficace poi annullato

L’art. 38 del T.U. 380/2001 stabilisce che: «In caso di annullamento del permesso di costruire, qualora non sia possibile, in base a mo...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 28.7.2017, n. 3795

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 July 2017 13:41:04

Lottizzazione abusiva: come individuare la buona fede o la mala fede dell’acquirente in base all’atto notarile

Nella sentenza del 28 luglio 2017 la Sesta Sezione del Consiglio di Stato afferma che: “La lottizzazione abusiva, per cui è processo,...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 28.7.2017, n. 3788

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 July 2017 13:31:00

Abusi edilizi: l’acquisizione gratuita al patrimonio comunale

Per costante giurisprudenza, da ultimo richiamata dalla Sesta Sezione del Consiglio di Stato nella sentenza del 28 luglio 2017, l’acquisizion...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 28.7.2017, n. 3795

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Friday 28 July 2017 10:15:14

Contratti pubblici: l’impugnazione degli atti di aggiudicazione delle gare

Ai sensi dell’art. 120, comma 5, del c.p.a. l’impugnazione degli atti di aggiudicazione delle gare finalizzate all’affidamento di...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 26.7.2017, n. 3679

Pubblico Impiego e Responsabilità Amministrativa - Friday 28 July 2017 10:09:05

Cassa Integrazione Guadagni: la valutazione della sospensione temporanea dal lavoro

L’art. 5 del D.L.C.P.S. n. 869/1947, abrogato dal D.L. 200/2008, ma la cui efficacia è stata ripristinata in sede di conversione dalla...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. III del 25.7.2017, n. 3676

Uso del Territorio: Urbanistica, Ambiente e Paesaggio - Friday 28 July 2017 10:05:52

Condono edilizio: la formazione del silenzio assenso

Secondo giurisprudenza pacifica il silenzio-assenso ex art. 35 della legge n. 47/1985 si forma soltanto se e in quanto sia stata presentata la docu...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. IV del 25.7.2017, n. 3670

Procedimento Amministrativo e Riforme Istituzionali - Friday 28 July 2017 09:58:51

Il risarcimento del danno per inosservanza del termine di conclusione del procedimento

Ai sensi dell'art. 2-bis l. 7 agosto 1990 n. 241, le Pubbliche amministrazioni sono tenute al risarcimento del danno ingiusto, cagionato in consegu...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. VI del 24.7.2017, n. 3662

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 27 July 2017 15:26:29

Appalti pubblici: il risarcimento del danno dovuto all’impresa danneggiata

Nella sentenza dellala Quinta Sezione del Consiglio di Stato si afferma che la “ricorrente ha trascurato l’”imprescindibile onere...

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 24.7.2017, n. 3650

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 27 July 2017 15:19:54

Appalti: il concetto di organico dell’impresa

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 24.7.2017, n. 3649

Contratti, Servizi Pubblici e Concorrenza - Thursday 27 July 2017 15:10:23

L’interesse e la legittimazione ad impugnare: la qualità di socio di una società non basta ad individuare in capo al singolo un interesse legittimo distinto da quello proprio della società

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato Sez. V del 24.7.2017, n. 3647

Top